16 novembre 2018

Hai visto il nuovo menu? Qui trovi i temi forti e le località!

Zanzara tigre. A Riccione 15.000 caditoie trattate con larvicida

AttualitàRiccione

29 maggio 2018, 12:53

Zanzara tigre. A Riccione 15.000 caditoie trattate con larvicida

in foto: repertorio

Dai primi di maggio è partito il piano di contrasto alla zanzara tigre, attivato dal Comune di Riccione e da Geat. Con l’intervento odierno nella zona artigianale si conclude il primo giro suddiviso in tutta la città. Il primo turno di interventi, consistito nella immissione di larvicidi nei tombini, sarà seguito da altri quattro cicli in modo da assicurare la massima copertura possibile. I passaggi avverranno con cadenze preordinate.

Lunedì 4 giugno partirà il secondo giro, come da cronoprogramma.

Mentre è in corso nei fossi il primo giro di interventi contro la zanzara comune. Ne seguiranno altri cinque. Un’operazione necessaria e programmata in modo che vengano disinfestati i fossi in prossimità dei fiumi e nei punti in cui si formano ristagni d’acqua. Con l’intera operazione di disinfestazione verranno coperte tutte le 15.000 caditoie presenti sul territorio comunale.

L’amministrazione comunale chiede la collaborazione dei cittadini attraverso una serie di comportamenti che ostacolano la diffusione della zanzara tigre: eliminare le raccolte o i ristagni d’acqua, controllare le grondaie affinché sia pulite e non ostruite, svuotare i sottovasi, non innaffiare durante le ore serali ma nel primo mattino e usare regolarmente i prodotti antilarvali nei tombini e lungo le zone di scolo o ristagno dell’acqua; coprire le cisterne e tutti i contenitori dove si raccoglie l’acqua piovana con coperchi ermetici, teli o zanzariere ben tese; tenere pulite fontane e vasche ornamentali, eventualmente introducendo pesci rossi che sono predatori delle larve di zanzara tigre.
Si raccomanda, tra le altre cose, di non raccogliere acqua nei sottovasi dei fiori ma eventualmente di mettere della sabbia, così come nei vasi dei fiori secchi che abbisognino di un minimo d’umidità per conservarsi. Una regola che andrebbe rispettata soprattutto nei cimiteri.

Redazione Newsrimini

Contatta la Redazione di Newsrimini tramite redazione@newsrimini.it o su Twitter @newsrimini

© Riproduzione riservata

Rimani aggiornato!

Iscriviti alla newsletter giornaliera

Sottoscrivi i nostri Feed

Dati Societari | Privacy | Redazione | Pubblicità | Cookies Policy

© Newsrimini.it 2014. Tutti i diritti sono riservati. Newsrimini.it è una testata registrata Reg. presso il tribunale di Rimini n.7/2003 del 07/05/2003,
P.IVA 01310450406
“newsrimini.it” è un marchio depositato con n° RN2013C000454