lunedì 21 gennaio 2019
di Redazione   
lettura: 1 minuto 1.505 visite
ven 4 mag 2018 19:14 ~ ultimo agg. 5 mag 13:48
Print Friendly, PDF & Email
1 minuto 1.505
Print Friendly, PDF & Email

È accusata di aver dato, nella mensa dell’asilo di cui è direttrice, porzioni troppo scarse ai bambini. La donna è finita a processo a Rimini per maltrattamento di minori. Il 16 maggio è stato fissato il procedimento in rito abbreviato.
La vicenda, in una scuola dell’infanzia privata della provincia di Rimini, è scaturita da controlli di routine dell’Ausl nel 2016. In due diversi sopralluoghi, a distanza di sei mesi l’uno dall’altro, gli ispettori sanitari avevano verificato, in prevalenza sulla base di documenti di trasporto, che la quantità dei pasti forniti dal servizio di catering del quale la scuola si serviva erano la metà di quelli previsti della tabelle ministeriali.
Secondo gli ispettori Asl, inoltre, la scuola presentava delle irregolarità sull’età di alcuni bimbi ammessi alla materna. Da quest’ultima verifica sarebbe scaturita  per la direttrice anche l’accusa di di truffa ai danni dello Stato.

(fonte Ansa)

Notizie correlate
di Redazione
di Redazione
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna