mercoledì 23 gennaio 2019
In foto: il Lab. Paz durante la visita di Don Andrea Gallo
di Maurizio Ceccarini   
lettura: 1 minuto
mer 16 mag 2018 17:42 ~ ultimo agg. 17:44
Print Friendly, PDF & Email
1 minuto
Print Friendly, PDF & Email

Si è concluso questa mattina in Tribunale a Rimini il processo per l’occupazione degli spazi dell’ex scuola di via Montevecchio a Rimini da parte di attivisti che all’epoca vi stabilirono il Laboratorio Sociale Paz. Il processo iniziato nel 2009 dopo lo sgombero del 9 giugno.
“Si conclude così positivamente – spiegano gli attivisti – con una piena assoluzione per tutti e tutte gli/le attiviste e attiviste del Lab Paz imputati per i reati di occupazione e imbrattamento (prescritti) e per il furto di energia elettrica che vedeva indagata un’unica attivista”.

Una sentenza, dicono, che legittima “quel percorso che è stato innanzitutto un percorso sociale di lotta contro le disuguaglianze, l’autoritarismo istituzionale, le pratiche antirazziste”. “Di quella storia per chi l’ha vissuta ricordiamo tutto e senza questa straordinaria esperienza di autogestione e libertà non ci sarebbe mai stato tutto quello che abbiamo costruito dopo, fino all’esperienza del Network solidale di Casa Madiba e Casa Don Gallo”. Gli attivisti ringraziano l’Avvocato Paola Urbinati che li ha assistiti nel percorso giudiziario.

 

Altre notizie
di Redazione
Notizie correlate
di Redazione
di Redazione
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna