sabato 24 agosto 2019
menu
In foto: Lo spazio inaugurato di recente a Rimini
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: 1 minuto
ven 11 mag 2018 10:40 ~ ultimo agg. 12:38
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 1 minuto
Print Friendly, PDF & Email

1,8 milioni di euro per i centri antiviolenza e le case rifugio dell’Emilia Romagna. Ieri a Roma, in sede di Conferenza Stato-Regioni, è stato approvato il riparto dei finanziamenti, un totale di 20 milioni di euro, tra le regioni: “Con queste risorse – commenta l’assessore regionale Emma Petitti – può proseguire il lavoro della Regione, garantendo un maggiore sostegno ai 19 centri antiviolenza dell’Emilia-Romagna, un presidio certo per le nostre donne che si trovino in condizioni di difficoltà e richiedano aiuto. Centri che nel corso del 2018 saliranno a 21 grazie ad un finanziamento dello scorso anno”.
“Bisogna tenere sempre alto il livello di attenzione sulla lotta alla violenza contro le donne e questo riparto non fa altro che confermare come sul territorio si rafforzino le politiche in tal senso“, ha dichiarato il presidente dell’Emilia-Romagna e della Conferenza delle Regioni, Stefano Bonaccini.

Nel 2017, i 19 Centri antiviolenza della rete regionale hanno accolto 3625 donne di cui 2852 accolte per la prima volta e nella maggior parte dei casi con figli. In generale i figli delle donne accolte sono 3.538: in media 1,8 figli per donna. Fra questi coloro che hanno subito violenza sono 1.839, pari al 55,8%1, una percentuale superiore di un punto rispetto al 2016.

Altre notizie
di Redazione
Notizie correlate
di Lamberto Abbati   
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna