lunedì 21 gennaio 2019
di Redazione   
lettura: 1 minuto
mer 23 mag 2018 16:04 ~ ultimo agg. 24 mag 12:57
Print Friendly, PDF & Email
1 minuto
Print Friendly, PDF & Email

Dopo i numerosi incidenti delle ultime settimane e le proteste da parte di comitati e cittadini, l’amministrazione riminese ha incontrato una delegazione di residenti e della parrocchia della Grotta Rossa. Presenti gli assessori Sadegholvaad e Frisoni. I residenti, spiega una nota del comune, hanno spiegato le criticità della viabilità nella zona, in particolare per il tratto della Consolare di San Marino. Su quest’ultimo tratto, benché di competenza di Anas, l’amministrazione si è presa l’impegno di valutare possibili misure per innalzare il livello di sicurezza: dall’inserimento di bande sonore (cioè rallentatori ad effetto acustico) all’installazione di vista red o autovelox. “Sono misure – spiegano gli assessori – di cui valuteremo fattibilità ed efficacia, di alcune delle quali potremo farci carico direttamente, altre che richiedono invece il necessario coinvolgimento di Anas; in ogni modo ci siamo impegnati con la delegazione di residenti per valutare ogni possibile intervento. Resta comunque la considerazione che tutte le misure sono inutili a fronte delle violazioni del codice della strada e in assenza di una diffusa educazione stradale e civica”.

Notizie correlate
di Redazione
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna