mercoledì 23 gennaio 2019
di Redazione   
lettura: 1 minuto
mar 8 mag 2018 12:58
Print Friendly, PDF & Email
1 minuto
Print Friendly, PDF & Email

Da domani (mercoledì 9 maggio) entrano in vigore le nuove disposizioni sull’etichettatura degli alimenti che interessano tutte le attività commerciali di somministrazione e vendita, anche per asporto, di alimenti e bevande.
All’obbligo di indicazione degli allergeni per i prodotti secondo precise modalità, si aggiungono pesanti sanzioni per omessa indicazione (da 3.000 a 24.000 Euro) e per indicazioni con modalità difformi (da 1.000 a 8.000 Euro).
La Confcommercio riminese per aiutare le imprese ha deciso di organizzare una serie di incontri di approfondimento: i prossimi sono fissati per lunedì 14 maggio nella sede di Rimini (viale Italia) e per lunedì 21 maggio nella sede di Santarcangelo (via Dante di Nanni, 1).
E’ stata anche attivata una piattaforma digitale per la gestione autonoma da parte dell’imprenditore dell’informativa sugli allergeni.
Da sempre le imprese del nostro territorio si sono distinte per l’accoglienza e per la cura del cliente – dice Gaetano Callà, presidente di Fipe della provincia di Rimini – avendone a cuore le esigenze e ponendo attenzione al tema degli allergeni e delle allergie che ne derivano e che possono mettere in seria difficoltà chi ne soffre. Il nostro compito come associazione è di aggiornare i soci su queste nuove normative e per questo ci siamo attrezzati con appuntamenti informativi e con una piattaforma digitale dedicati”.
Per maggiori informazioni: Claudia Zangheri – 0541 743545 (n.3); Karin Sanchini – 0541 743545 (n.4); Daniela D’Elia – 0541 602061 (n.3).

Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna