venerdì 18 gennaio 2019
In foto: l'incidente all'incrocio con la SS72 (Adriapress)
di Andrea Polazzi   
lettura: 1 minuto 1.230 visite
lun 7 mag 2018 15:54 ~ ultimo agg. 8 mag 10:11
Print Friendly, PDF & Email
1 minuto 1.230
Print Friendly, PDF & Email

Proprio pochi giorni fa l’associazione La Grottarossa che Vorrei era tornata a lanciare un appello alle istituzioni per chiedere un intervento di messa in sicurezza all’incrocio tra via della Gazzella e la consolare per San Marino. Due giorni dopo quell’appello, un altro incidente, l’ennesimo, ha visto ieri finire in gravi condizioni al Bufalini un agente della polizia municipale travolto a bordo della sua microcar da un’auto passata col rosso (vedi notizia).

Ennesimo incidente tra SS72 e via della Gazzella. I residenti: le istituzioni intervengano

E’ troppo, siamo arrabbiati – dice Floriana Bettini della Grottarossa che Vorrei intervenuta alla trasmissione di Icaro Tempo RealeSono anni che chiediamo che qualcuno intervenga. Non possiamo attendere che Anas realizzi le rotatorie annunciate. In quel punto le auto sfrecciano ben oltre il limite dei 70 all’ora e spesso passano col rosso. E’ uno degli incroci più pericolosi della città e per molti che abitano alla Grottarossa è una via obbligata. Anche per pedoni e ciclisti. Negli anni sono stati tanti i morti e i feriti. Qualcuno deve intervenire.

Tanti i suggerimenti dei cittadini. Dall’autovelox all’alternanza dei semafori passando per rallentatori o dossi. “Ma non spetta a noi trovare le soluzioni – dice la Bettini – devono farlo i tecnici preposti. Allora lo facciano.

Altre notizie
di Redazione
Notizie correlate
di Redazione
di Silvia Sanchini
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna