lunedì 23 settembre 2019
menu
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
lun 7 mag 2018 12:53
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Print Friendly, PDF & Email

A seguito dell’approvazione da parte della Regione dei progetti di servizio civile regionale, i Coordinamenti Provinciali degli Enti di Servizio Civile Regionale -Co.Pr.E.S.C.- in data 20/04/2018 hanno pubblicato gli avvisi di selezione pubblica per la partecipazione ai progetti di servizio civile regionale dell’Emilia-Romagna.

I posti disponibili in regione sono 208, di cui 12 nella provincia di Rimini.

Il progetto a bando, “Seconda generazione 2016”, che propone attività di sostegno all’integrazione sociale di minori e giovani stranieri, è alla terza edizione e propone 12 posti presso Ass. Arcobaleno, Ass. Com. Papa Giovanni XXIII, Coop. Soc. Il Millepiedi, Cittadinanza Onlus, Educaid Onlus.

La domanda di partecipazione da parte dei giovani di età compresa tra i 18 e i 29 anni (29 anni e 364 giorni), senza distinzione di cittadinanza, deve essere consegnata direttamente all’Ente titolare del progetto scelto entro e non oltre le ore 14 del 21 maggio 2018 (non è valido il timbro postale di spedizione).

L’avviso provinciale, il modulo per la domanda di partecipazione e il progetto sono disponibili sui siti:

Avviso di selezione pubblica per la partecipazione ai progetti di Servizio Civile Regionale

 

Per informazioni:

Co.Pr.E.S.C Rimini, c/o Casa dell’intercultura, Via Toni 12/14, Rimini

Contatti: Chiara Canini 327 2625138 – civile@provincia.rimini.it

“Seconda generazione 2016”

Finalizzato alle attività interculturali, il progetto persegue l’obiettivo generale di favorire la pacifica convivenza e l’integrazione sociale degli immigrati extracomunitari presenti nella città di Rimini; intende coinvolgere ed impegnare i giovani volontari del SCR per estendere ed arricchire le attività interculturali, di sostegno all’inserimento scolastico e sociale dei bambini e ragazzi stranieri previste dalla programmazione annuale Piano Sociale di Zona, rafforzandone le capacità di relazione con i diretti interessati e le loro famiglie, sensibilizzare sui temi della solidarietà e della cooperazione internazionale professionale.

Le principali attività previste dal progetto sono:

Doposcuola

Attività integrative interculturali

Accoglienza e integrazione degli adolescenti e giovani rifugiati richiedenti asilo

Realizzazione di manifestazioni interculturali pubbliche ricorrenti

Iniziative di promozione della cultura della solidarietà internazionale e di educazione alla cittadinanza mondiale

Notizie correlate
di Maurizio Ceccarini   
di Andrea Polazzi   
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna