sabato 23 febbraio 2019
di Redazione   
lettura: 2 minuti
mer 23 mag 2018 15:34
Print Friendly, PDF & Email
2 min
Print Friendly, PDF & Email

La lavatura di queste croste è l’incontro con Chiara Scardicchio, ricercatrice di Pedagogia Sperimentale dell’Università di Foggia, in programma mercoledì 23 maggio, alle 17,30, nella scuola media Panzini (piazzale Gramsci 2 – Rimini).

L’iniziativa è promossa dall’associazione Adocm Crisalide, che riunisce donne operate di carcinoma mammario, nell’ambito del ciclo di conferenze su “Salute e benessere al femminile”.

Sarà un’occasione per riflettere su dolore, malattia e sofferenza e trovare le proprie risposte per reagire. Perché essere resilienti? Lo spiega bene Enzo Bianchi, fondatore della Comunità di Bose: “Perché ad ogni tappa della vita l’uomo vi giunge da novizio”. Di fronte ad ogni nuova pagina della nostra storia personale, arriviamo impreparati. Quando in particolare veniamo abitati da qualche forma di dolore o disagio, non ci chiediamo forse: “Perché proprio a me?”. Per rispondere a queste domande e imparare a vivere queste complicate fasi della vita si può non solo dotarci dell’opportuna strumentazione di resistenza ma cercare anche, quando possibile, una resurrezione o, almeno, una qualche forma di positività. Ancora Enzo Bianchi afferma: “Quando il vento fa fremere le foglie, spero che non cadano o, se proprio devono cadere, lo facciano danzando fino a terra, nel loro ultimo ballo”.

Il titolo dell’incontro, “La lavatura di queste croste”, è un omaggio alla poesia di Mariangela Gualtieri: “Bambina mia”.

Chiara Scardicchio è docente e ricercatrice universitaria, formatrice. Nel marzo 2014 è stata insignita della prima edizione del Premio Italiano di Pedagogia. Nel 2015 ha fondato la prima Hope School italiana.

La partecipazione all’incontro è gratuita.

Altre notizie
di Redazione
VIDEO
di Redazione
Notizie correlate
di Redazione
VIDEO
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna