21 novembre 2018

Hai visto il nuovo menu? Qui trovi i temi forti e le località!

Condhotel. Corsini rassicura: come Regione primi a voler evitare speculazioni

AttualitàRegioneRimini

11 maggio 2018, 19:14

Condhotel. Corsini rassicura: come Regione primi a voler evitare speculazioni

in foto: l'assessore Corsini

“I Condhotel possono essere una grande opportunità di riqualificazione delle strutture alberghiere e come Regione siamo i primi ad avere interesse che questo strumento venga utilizzato evitando il rischio di qualsiasi speculazione. E’ un obiettivo che abbiamo ben presente. Il regolamento attuativo a cui lavoreremo insieme a Comuni ed associazioni di categoria, dovrà servire anche a questo”.

L’assessore regionale al turismo Andrea Corsini rassicura così il Comune di Rimini (vedi notizia) a proposito dei Condhotel, la nuova tipologia ricettiva già presente in molti Paesi europei e che dopo il decreto attuativo dello ‘Sblocca Italia’ sta per fare la sua comparsa – prima regione in Italia – anche in Emilia-Romagna. Con i Condhotel gli albergatori potranno vendere ai privati parte delle camere dell’albergo, ottenendo risorse da reinvestire obbligatoriamente per accrescere la qualità delle strutture ricettive e dei servizi.

“Tra le regole che crediamo sia doveroso prevedere – spiega Corsini – vi è quella di non permettere che si possa assumere la residenza negli appartamenti ricavati dentro un Condhotel. Siamo altrettanto convinti che anche il vincolo dei dieci anni, previsto dalla normativa nazionale, per quanto riguarda l’erogazione dei servizi comuni e la gestione unitaria, vada superato e trasformato in permanente.”

L’assessore regionale al Turismo sottolinea l’autonomia di cui i Comuni potranno avvalersi nel prevedere nei loro strumenti urbanistici questa tipologia ricettiva – che comunque sarà possibile solo negli alberghi ad apertura annuale – a partire dalla localizzazione sul territorio. Sulla necessità di introdurre l’obbligatorietà dell’adeguamento sismico ricordata dal Comune di Rimini, Corsini precisa che è un aspetto già regolamentato da norme di settore. Quanto al frazionamento catastale delle unità abitative del Condhotel, esso è elemento imprescindibile per poter effettuare la vendita delle stesse: “E’ uno dei presupposti  tecnici – conclude l’assessore – su cui si fonda l’intera operazione”./PF

Redazione Newsrimini

Contatta la Redazione di Newsrimini tramite redazione@newsrimini.it o su Twitter @newsrimini

© Riproduzione riservata

Rimani aggiornato!

Iscriviti alla newsletter giornaliera

Sottoscrivi i nostri Feed

Dati Societari | Privacy | Redazione | Pubblicità | Cookies Policy

© Newsrimini.it 2014. Tutti i diritti sono riservati. Newsrimini.it è una testata registrata Reg. presso il tribunale di Rimini n.7/2003 del 07/05/2003,
P.IVA 01310450406
“newsrimini.it” è un marchio depositato con n° RN2013C000454