mercoledì 16 gennaio 2019
In foto: dal video delle Iene
di Redazione   
lettura: 1 minuto
gio 19 apr 2018 13:27 ~ ultimo agg. 13:27
Print Friendly, PDF & Email
1 minuto
Print Friendly, PDF & Email

Dopo l’interrogazione in Regione Emilia Romagna da parte del MoVimento 5 Stelle (che ha sollevato il problema) e il servizio de Le Iene, l’uso distorto del Bonus Cultura sbarca anche in Parlamento. In mattinata il deputato della Lega Jacopo Morrone ha depositato un’interrogazione nella quale chiede al Ministro Franceschinise non ritenga che evidenti distorsioni nell’utilizzo del bonus rappresentino un esempio di dispersione di preziose risorse pubbliche finalizzate invece all’incremento dei consumi culturali da parte delle giovani generazioni”. Nel testo il deputato del Carroccio sollecita “approfondimenti sull’utilizzo distorto dei 500 euro destinati ai neo diciottenni, anche attraverso il coinvolgimento delle competenti autorità giudiziarie”.
Non siamo qui a fare la morale a tutti quei neo diciottenni che hanno preso parte alla Festa dei 100 giorni organizzata presso il palacongressi di Bellaria” – chiarisce Morrone auspicando che fenomeni del genere non si ripetano – “il punto è un altro. Si tratta di capire, a partire da questo episodio, da chi e come sia stato effettivamente impiegato, a decorrere dalla sua istituzione, il cosiddetto ‘bonus cultura’, ovvero l’assegno di 500 euro erogato ai neo diciottenni e spendibile, perlomeno nelle intenzioni, esclusivamente in attività e servizi di natura culturale. È evidente che questo tipo di feste, con tutto ciò che ne consegue, ha poco a che vedere con il concetto di ‘cultura’”.

Altre notizie
di Redazione
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna