domenica 22 settembre 2019
menu
di Lucia Renati   
Tempo di lettura lettura: 1 minuto
mar 24 apr 2018 16:18 ~ ultimo agg. 17:32
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 1 minuto
Print Friendly, PDF & Email

A una settimana dalla tragica uccisione di Makha Niang, il senegalese di 27 anni assassinato a colpi di pistola in via Coletti, il console generale della Repubblica del Senegal a Milano, la signora Rokhaya Ba Toure, è stata ricevuta questa mattina in Residenza comunale dal Sindaco di Rimini Andrea Gnassi e dal vicesindaco Gloria Lisi.

“Siamo fortemente addolorati e colpiti – hanno detto il Sindaco Gnassi e il Vicesindaco Gloria Lisi accogliendo il console – per quanto è potuto avvenire nella nostra città. Si tratta di fatti terribili che hanno colpito un giovane, un ragazzo che lascia distrutti dal dolore la giovane moglie e tutti i familiari. Abbiamo apprezzato – ha proseguito il sindaco rivolgendosi oltre alla rappresentante dello Stato del Senegal al riferimento della comunità senegalese di Rimini Seck Papa Modou che ha accompagnato all’incontro il padre ed il fratello di Niang – dell’atteggiamento di grande fierezza e consapevolezza dell’intera comunità senegalese che storicamente rappresenta una parte importante della nostra città. Un comportamento che ha da subito aiutato a impostare correttamente i tragici fatti avvenuti in un confronto serio e fattivo tra rappresentanti e istituzioni. Un atteggiamento che ha contribuito a creare un clima favorevole affinché anche gli inquirenti possano proseguire con determinazione nel lavoro per la ricerca dei colpevoli. Anche per questo la disponibilità del Comune di Rimini continuerà ad essere grande così come le nostre porte saranno sempre aperte alla comunità e alle sue rappresentanze”.

Notizie correlate
di Redazione   
di Redazione   
FOTO
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna