martedì 22 gennaio 2019
In foto: la pistola sequestrata
di Redazione   
lettura: 1 minuto
gio 19 apr 2018 17:49 ~ ultimo agg. 20 apr 09:49
Print Friendly, PDF & Email
1 minuto
Print Friendly, PDF & Email

Due ragazzi di 22 e 28 anni, di origine albanese, sono stati arrestati mercoledì sera dai carabinieri della compagnia di Rimini per porto illegale di armi. Il fermo fa seguito ad un episodio avvenuto il 31 marzo a Sant’Ermete quando alcuni cittadini segnalarono l’esplosione di due colpi d’arma da fuoco in un appartamento e un’auto di grossa cilindrata che si allontanava a forte velocità. Dai controlli effettuati nei giorni seguenti sui veicoli potenzialmente rispondenti a quello segnalato è scaturito l’arresto. I carabinieri mercoledì sera hanno notato l’auto con i due giovani a bordo e si sono insospettiti quando l’hanno vista rallentare bruscamente all’altezza del posto di blocco. Una volta fermati, i due giovani hanno mostrato segni di nervosismo e nella perquisizione veicolare è stato poi ritrovato e sequestrato un revolver. In auto anche un coltello. 
Condotti in caserma, i due giovani sono stati dichiarati in stato di arresto e condotti in carcere in attesa dell’udienza di convalida prevista nei prossimi giorni.

Notizie correlate
di Redazione
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna