giovedì 13 dicembre 2018
di Redazione   
lettura: 1 minuto
gio 5 apr 2018 12:21 ~ ultimo agg. 15:46
Print Friendly, PDF & Email
1 minuto 441
Print Friendly, PDF & Email

La Giunta Comunale di Riccione ha dato il via libera all’affidamento alla società ASPES S.P.A di Pesaro del servizio di accertamento e riscossione coattiva della TARI per alcune annualità arretrate e delle sanzioni amministrative al Codice della Strada. L’assessore al bilancio Luigi Santi spiega che la decisione è legata alla volontà di proseguire l’azione di contrasto all’evasione fiscale. Aspes si affiancherà quindi agli uffici comunali del settore tributi che continueranno ad operare per le restanti annualità della Tari e per la riscossione degli altri tributi.
L’assessore ricorda che “nel 2017 il recupero IMU è stato di oltre 1.800.000 euro contro una media storica nel periodo precedente alle amministrazioni Tosi di 800.000 euro. Ottimi risultati in termini di efficienza che intendiamo proseguire nel controllo puntuale dei flussi finanziari” conclude.

L’affidamento ad ASPES in forma diretta della riscossione coattiva di alcune annualità TARI e delle sanzioni stradali è frutto dell’operazione di fusione mediante incorporazione dell’Agenzia per l’innovazione nell’amministrazione e nei servizi pubblici locali srl’ di cui il Comune di Riccione deteneva una quota di partecipazione dell’8,33% nella stessa ASPES. Operazione avvenuta nell’ambito della razionalizzazione delle partecipate del comune.

Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna
LEGGI TUTTE LE NOTIZIE SUL METEO