21 novembre 2018

Hai visto il nuovo menu? Qui trovi i temi forti e le località!

Beach Arena. Sensoli (5 Stelle): ci sono imprenditori che ci ringraziano

PoliticaRimini

2 aprile 2018, 10:24

consigliamo al sindaco di concertare la gestione della sicurezza con un piano serio assieme le forze dell'ordine che ogni giorno si impegnano per garantire l'incolumità dei cittadini anziché vaneggiare su tossicodipendenti e delinquenti che da domani affollerebbero la zona, perché con la sua affermazione manca di rispetto a tutti quei bravi cittadini che usufruiscono ogni anno delle poche spiagge libere di RImini.

in foto: la Beach Arena nel 2017

C’è una parte di Rimini che legge nella vicenda del Bando Beach Arena un segnale positivo: lo afferma Raffaella Sensoli, consigliera regionale del Movimento 5 Stelle che in merito aveva presentato un’interrogazione, in risposta alle accuse di aver fatto scappare imprenditori interessati espresse dal sindaco Gnassi in un articolo sul Corriere Romagna (“Creano ad arte un clima di sospetti e i privati scappano”).

Scrive la Sensoli: “Sono disponibile a mostrare a Gnassi i messaggi di ringraziamento arrivati in questi giorni dai tanti imprenditori ed operatori commerciali che lui e la sua giunta hanno sempre escluso, direttamente o indirettamente, dagli eventi della città, finiti in gestione sempre ai soliti soggetti. Quindi ci chiediamo: chi fa fuggire veramente gli imprenditori da Rimini e chi veramente pensa al bene della città (tutta, non solo di una parte)? Ribadiamo che quel bando, oltre che lesivo di diverse norme regionali, era tutt’altro che trasparente o partecipativo. Lo hanno dimostrato i tempi, modi e risultati avuti nella sua pubblicazione e gestione.”

Il sindaco accusa i pentastellati di voler lasciare la zona in balia di tossici e delinquenti: “consigliamo al sindaco di concertare la gestione della sicurezza con un piano serio assieme le forze dell’ordine che ogni giorno si impegnano per garantire l’incolumità dei cittadini anziché vaneggiare su tossicodipendenti e delinquenti che da domani affollerebbero la zona, perché con la sua affermazione manca di rispetto a tutti quei bravi cittadini che usufruiscono ogni anno delle poche spiagge libere di Rimini”.

Conclude la Sensoli: “Se l’amministrazione non fa il suo dovere, la colpa non è di chi solleva il problema, ma di chi ha pensato ad una gestione di quell’area come se fosse una proprietà privata e non un bene pubblico”.

Redazione Newsrimini

Contatta la Redazione di Newsrimini tramite redazione@newsrimini.it o su Twitter @newsrimini

© Riproduzione riservata

Rimani aggiornato!

Iscriviti alla newsletter giornaliera

Sottoscrivi i nostri Feed

Dati Societari | Privacy | Redazione | Pubblicità | Cookies Policy

© Newsrimini.it 2014. Tutti i diritti sono riservati. Newsrimini.it è una testata registrata Reg. presso il tribunale di Rimini n.7/2003 del 07/05/2003,
P.IVA 01310450406
“newsrimini.it” è un marchio depositato con n° RN2013C000454