lunedì 21 gennaio 2019
In foto: uno dei primi quattro episodi attribuiti al 17enne
di Redazione   
lettura: 1 minuto 2.476 visite
sab 21 apr 2018 12:50 ~ ultimo agg. 22 apr 19:38
Print Friendly, PDF & Email
1 minuto 2.476
Print Friendly, PDF & Email

Era appena stato alla Caserma dei Carabinieri di Riccione per la notifica del rigetto da parte del Tribunale dei Minori di Bologna della richiesta di una misura cautelare per i quattro episodi di palpeggiamenti nei confronti di donne a Riccione che gli erano stati attribuiti. E, una volta uscito, il 17enne ci è ricascato. Poco dopo infatti i militari hanno raccolto da una donna il racconto di un palpeggiamento avvenuto sul lungomare tra Riccione e Misano da parte di una persona a piedi.

I militari hanno mostrato alla donna un’immagine del giovane e le immagini delle videocamere interne della Caserma: la donna ha riconosciuto il ragazzo che nelle due occasioni aveva gli stessi vestiti. I Carabinieri hanno poi ottenuto a stretto giro dal Tribunale dei Minori di Bologna un decreto di perquisizione nella casa del 17enne e hanno trovato i vestiti in questione.

Questa volta il Tribunale bolognese è stato meno clemente e come misura ha disposto l’inserimento del giovane in una struttura terapeutica specializzata.

Notizie correlate
di Redazione
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna