martedì 22 gennaio 2019
In foto: Il Taekwondo della Polisportiva Riccione e le medaglie conquistate in Belgio
di Icaro Sport   
lettura: 1 minuto
mer 7 mar 2018 12:37 ~ ultimo agg. 12:43
Print Friendly, PDF & Email
1 minuto
Print Friendly, PDF & Email

Alla 35esima edizione dell’Open Challenge Cup in Belgio, il medagliere parla a favore del Taekwondo della
Polisportiva Riccione.

I ragazzi guidati dal M° Roberto Betti non hanno deluso le attese e tornano dalle gare in Belgio disputate il 3 e 4 marzo con 4 medaglie d’argento e due di bronzo.

Argento per Filippo Migani, Marina Bagli, Linda Sacripanti e Alice Betti, medaglia di bronzo invece al collo di Luna Uguccioni e Federica Migani.

“Siamo andati molto bene – spiega il maestro Betti -. Nel settore tecnico Alessandro Nicoletti per pochissimi centesimi non è riuscito a salire sul podio, ma ha conquistato meritatamente un ottimo 5° posto passando il turno di qualificazione e perdendo solo la finale davanti ad atleti greci e olandesi di alto livello. Una buon performance anche quella di Maurizio Sanchi che però non è riuscito a passare il turno. Nel combattimento il tanto impegno e determinazione hanno confermato l’ottimo livello dei ragazzi. Ora il prossimo obiettivo a maggio sarà l’Open di Berlino: ci auguriamo che qualche atleta di Riccione riesca a fare parte della Nazionale Csen. Un ringraziamento alla Polisportiva di Riccione per il sostegno e al nostro direttore tecnico, Geo Ottaviani”.

Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna