lunedì 27 maggio 2019
di Redazione   
lettura: 1 minuto
lun 26 mar 2018 15:24 ~ ultimo agg. 15:27
Print Friendly, PDF & Email
1 minuto
Print Friendly, PDF & Email

Per il primo bimestre 2018 la Regione ha stanziato per il reddito di solidarietà nel distretto riminese 98.876 euro, l’importo più alto in tutta l’Emilia Romagna secondo solo a quello erogato per la città di Bologna, a fronte della presentazione di 305 domande, 83 delle quali da nuclei stranieri (il 12,6% della popolazione residente nel Comune di Rimini), il 28% circa, preponderanti per quel che riguarda le famiglie con 3, 4 e 5 o più componenti. Di questi 98.876 euro, 36.479 euro sono andati a famiglie di richiedenti stranieri.

Lo sottolinea, con accento ovviamente critico, la Lega Nord per voce del segretario riminese Bruno Galli. “Si tratta solo del primo bimestre e delle prime richieste – chiosa Galli – risorse che sarebbero una manna dal cielo per tante famiglie riminesi in grave difficoltà, soprattutto composte da anziani o da persone fuoriuscite dal mondo del lavoro”. Galli chiede “correttivi che diano la priorità agli italiani” e ricorda: “Non è dato di sapere se le amministrazioni, nell’elargire risorse a queste famiglie straniere, verifichino quale sia la loro effettiva condizione economica e se, per esempio, all’estero, non siano titolari di proprietà o di altre fonti di guadagno”.

Altre notizie
di Redazione
VIDEO
di Redazione
VIDEO
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna