lunedì 21 gennaio 2019
In foto: Elena Raffaelli a Tempo Reale (repertorio)
di Simona Mulazzani   
lettura: 1 minuto
gio 1 mar 2018 17:24
Print Friendly, PDF & Email
1 minuto
Print Friendly, PDF & Email

Dalla candidata del centro destra alla Camera dei Deputati per il collegio uninominale riminese, Elena Raffaelli, arriva la promessa di un “impegno concreto per il comparto ittico romagnolo, messo in ginocchio dalla follia delle norme UE”. La promessa, nel caso di vittoria, è “rispedire al mittente le miriadi di direttive europee che limitano drasticamente la pesca di alcune specie favorendo così l’immissione nei nostri mercati di pesce di scarsa qualità proveniente dal resto del mondo.”  L’obiettivo è tutalare e rilanciare “la pesca adriatica e tutti i suoi operatori che in questi anni hanno dovuto sottostare a normative europee fortemente penalizzanti a partire dall’ingiusta ripartizione delle quote riservate alla pesca del tonno rosso.”

Sul tema dei tanto contestati ‘fermi pesca’ la Raffaelli lancia una duplice ricetta: “innanzitutto è bene fare chiarezza intervenendo su base scientifica e non su criteri puramente burocratici e dovremmo sfruttare questi infruttuosi periodi pensando di convertire la piccola pesca artigianale in pesca sportiva e ricreativa capace di generare un’importante economia turistica oltre che una maggiore redditività per gli stessi operatori ittici”.

Notizie correlate
di Redazione
di Redazione
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna