mercoledì 16 gennaio 2019
di Andrea Polazzi   
lettura: 1 minuto
mar 20 mar 2018 17:58
Print Friendly, PDF & Email
1 minuto
Print Friendly, PDF & Email

Ammontano ad oltre 9 milioni di euro i danni registrati in provincia di Rimini a seguito dell’ondata di maltempo iniziata a febbraio. In totale la stima sul territorio regionale è di quasi 115milioni con la provincia di Forlì-Cesena in vetta alle segnalazioni (20,5 milioni). La Regione Emilia-Romagna ha così deciso di inviare al Governo la richiesta di stato di emergenza nazionale che è stata formalizzata oggi. E per dare un’iniziale e immediata risposta alle criticità, la Regione stanzierà intanto 2 milioni e 300 mila euro per gli interventi più urgenti e per contribuire alle spese sostenute dagli enti locali per affrontare l’emergenza.

A segnalare i danni, Comuni, Province, Servizi tecnici regionali, Consorzi di bonifica e gestori dei servizi pubblici.

La decisione di chiedere lo stato d’emergenza raccoglie il plauso della Lega che, per voce del neo parlamentare e segretario della Romagna Jacopo Morrone, auspica “l’accoglimento tempestivo perché la situazione è gravemente compromessa e il computo delle spese sostenute dagli amministratori locali per il ripristino delle condizioni di sicurezza e viabilità è in costante aumento”.

. Questa mattina alla trasmissione di Icaro Tempo Reale Giorgio Ricci della Coldiretti di Rimini ha fatto il punto sui danni all’agricoltura

Meteo e agricoltura. La preoccupazione di Coldiretti Rimini

Altre notizie
Notizie correlate
Nessuna notiza correlata.
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna