martedì 15 gennaio 2019
In foto: L'ingresso di Rimini Fiera
di Andrea Polazzi   
lettura: 1 minuto
lun 26 mar 2018 13:55 ~ ultimo agg. 27 mar 13:27
Print Friendly, PDF & Email
1 minuto
Print Friendly, PDF & Email

130,7 milioni di fatturato consolidato (+4,7% sul 2016), un margine operativo lordo di 23,2 milioni (+5,4%) e un utile netto consolidato di 9,1 milioni (+42,1%). Sono i numeri del bilancio 2017 di Italian Exhibition Group approvato dal CdA. Ma non ci sono solo segni più. Al 31 dicembre 2017 infatti la Posizione Finanziaria Netta del Gruppo è negativa per circa 51,3 milioni di euro, contro i 40,5 del 2016. La crescita dell’indebitamento è però inferiore alle attese, si legge in una nota Ieg, ed è legata alla politica di distribuzione dei dividendi (10,5 i milioni tra ordinari e straordinari distribuiti ai soci nel corso dello scorso anno) e ai 23,9 milioni di investimenti realizzati. Il rapporto tra volume d’affari e livello del debito, precisa l’ente fieristico è comunque “perfettamente affrontabile”.
Nel 2017, tra Rimini e Vicenza, IEG ha totalizzato 59 manifestazioni, 280 tra congressi ed eventi, 15.649 espositori, 2.648.675 visitatori. Dati che la posizionano al secondo posto tra le fiere italiane per volume di fatturato e al primo per manifestazioni organizzate direttamente e redditività del business.
Si tratta di un risultato superiore nel fatturato a quello che IEG aveva posto a budget per il 2017.
Il Consiglio d’Amministrazione ha deliberato una proposta di dividendo ordinario pari a 18 centesimi per azione (come lo scorso anno) per un totale di 5,5 milioni di euro.

Il management di IEG, anche alla luce dei buoni risultati del primo trimestre 2018, ritiene di raggiungere i risultati ambiziosi previsti dal budget.

Notizie correlate
di Redazione
VIDEO
di Redazione
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna