Tiro con l’arco. Presentato a Rimini il nuovo DT della Fitarco Mauro Berruto

berruto

in foto: Scarzella presenta Berruto (Fitarco)

“Sono onorato di essere qui con voi oggi e devo ammettere che camminare in questi padiglioni mi è servito più di mille parole per capire che cosa è il movimento del tiro con l’arco italiano”. Con queste parole, nella cornice dei 45esimi Campionati Italiani indoor in svolgimento nei padiglioni B5-D5 di RiminiFiera (record di iscritti: complessivamente 954 arcieri, nel dettaglio 456 nella specialità arco olimpico, 249 nella divisione compound e 269 nell’arco nudo), è ufficialmente cominciata la nuova sfida professionale come nuovo Direttore Tecnico FITARCO di Mauro Berruto, ex ct della Nazionale azzurra di pallavolo maschile, che qualche settimana fa ha accettato l’incarico, con un progetto finalizzato alle Olimpiadi di Tokyo 2020.

“Mancano 881 giorni alla prossima edizione dei Giochi, in terra giapponese, quello che è il nostro grande obiettivo – ha aggiunto Berruto, presentato in modo caloroso al mondo del tiro con l’arco nazionale dal presidente federale Mario Scarzella, circondato dall’intero consiglio direttivo FITARCO e dai presidenti dei comitati regionali – puntando a recitare un ruolo di primo piano nelle cinque competizioni previste da questa disciplina. Sto toccando con mano un movimento straordinario, che per le sue caratteristiche ha un doppio vertice, vista la base che lo contraddistingue. Un movimento che proprio per questo merita di presentarsi all’appuntamento olimpico con qualche risultato di rilievo per lo sport italiano”.

Prima di introdurre il nuovo Direttore Tecnico, il presidente Scarzella ha voluto tributare un ‘momento di gloria’, chiamandoli accanto a sé al centro della linea di tiro (ben 131 bersagli su paglioni allestiti), ai campioni mondiali Targa in carica (David Pasqualucci, Mauro Nespoli e Marco Galiazzo), alle iridate junior a squadre nell’olimpico a Rosario 2017 (Vanessa Landi, Cecilia Boari e Tatiana Andreoli), alle quali si sono aggiunte Tanya Giaccheri e Aiko Rolando che con la Andreoli meno di una settimana fa sono salite sul tetto del mondo sempre in ambito junior nella rassegna di Yankton (Stati Uniti). Questa presentazione si è tenuta al termine della cerimonia di premiazione delle divisioni arco nudo e compound (le 60 frecce di qualifica tirate al mattino hanno assegnato i titoli italiani di classe, dai Ragazzi fino ai Master) e prima del ranking round del ricurvo nel pomeriggio (per tutti i risultati e i titoli tricolori di classe: http://ianseo.net/Details.php?toId=3375).

La seconda delle tre intense giornate riminesi si era aperta con un altro momento forte, vale a dire la consegna ad Alberto Simonelli del premio quale miglior atleta mondiale paralimpico 2017, che l’arciere azzurro non aveva ricevuto il mese scorso alle Finali di Coppa del Mondo a Las Vegas perché assente. A proposito di arco paralimpico, ad illuminare il sabato in riva all’Adriatico anche il record mondiale stabilito ex aequo con 571 punti nel compound dalle due azzurre Eleonora Sarti e Giulia Pesci, entrambe promosse alle sfide ad eliminazione diretta di domenica (dagli ottavi): il miglior punteggio in qualifica è stato ottenuto da Marcella Tonioli – sabato vincitrice del 4° Italian Challenge in coppia con Federico Pagnoni – con 585. Lo stesso Pagnoni sarà uno dei sedici atleti che domenica si giocheranno il titolo compound (miglior punteggio in qualifica Elia Fregnan con 590), insieme allo stesso Simonelli e all’altro azzurro Viviano Mior.

Per quanto riguarda l’arco olimpico tra i migliori sedici che si giocheranno titolo e podio ci sono i big azzurri Amedeo Tonelli, Massimiliano Mandia, Mauro Nespoli e Michele Frangilli, tra gli altri, mentre non si è qualificato per i confronti diretti David Pasqualucci. Discorso analogo in ambito femminile dove le azzurre o azzurrine Lucilla Boari, Tatiana Andreoli, Vanessa Landi, Tanya Giaccheri, Aiko Rolando e Claudia Mandia sono in corsa per l’oro ai campionati.

Domenica 25 la giornata decisiva per l’assegnazione dei titoli italiani assoluti delle tre divisioni inizia alle ore 9.30 con le eliminatorie a squadre (dai quarti di finale) fino all’assegnazione dei bronzi e, a seguire, le eliminatorie individuali dagli ottavi fino alle sfide per il terzo posto. Dalle ore 14.30 circa tutte le sfide per il titolo italiano a squadre e, dalle 16.30 circa, i match per i tricolori assoluti individuali.

COME SEGUIRE LE GARE – I Campionati Italiani Indoor di Rimini saranno trasmessi in diretta streaming da YouArco, canale ufficiale Youtube della Fitarco, mentre una sintesi della manifestazione verrà trasmessa da Rai Sport + HD.

I risultati in diretta potranno essere seguiti attraverso la piattaforma Ianseo.net, senza dimenticare che i momenti salienti e tutte le curiosità sulle sfide saranno postati anche sui social della Federazione: Facebook, Twitter e Instagram.

Icaro Sport

Contatta la Redazione di Newsrimini tramite redazione@newsrimini.it o su Twitter @newsrimini

© Riproduzione riservata

Rimani aggiornato!

Iscriviti alla newsletter giornaliera

Sottoscrivi i nostri Feed

Dati Societari | Privacy | Redazione | Pubblicità | Cookies Policy

© Newsrimini.it 2014. Tutti i diritti sono riservati. Newsrimini.it è una testata registrata Reg. presso il tribunale di Rimini n.7/2003 del 07/05/2003,
P.IVA 01310450406
“newsrimini.it” è un marchio depositato con n° RN2013C000454