domenica 15 dicembre 2019
menu
Cronaca Rimini

Processo Carim. Assoluzione perché il fatto non sussiste

In foto: Processo CARIM, la sentenza (foto Adriapress)
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti Visualizzazioni 2.351 visite
mar 20 feb 2018 17:00 ~ ultimo agg. 21 feb 12:45
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min Visualizzazioni 2.351
Print Friendly, PDF & Email

Tutti assolti gli imputati del processo Carim perché il fatto non sussiste. La decisione oggi in Tribunale a Rimini. Tra gli ex amministratori della banca a processo c’erano gli ex manager Giuliano Ioni, ex presidente Cda, Alberto Martini (difeso dall’avvocato Alessandro Pistochini) e Claudio Grossi (difeso dagli avvocati Elio Giannangeli e Federico Consulich), direttore e vice direttore generale, accusati di associazione a delinquere finalizzata al falso in bilancio, e i membri del vecchio Cda accusati di falso in bilancio. Non un colpo di scena quello di oggi: una perizia aveva già escluso il superamento della soglia di punibilità penale (10 per cento) in relazione al bilancio 2009 e non considerato punibile l’acquisto di azioni proprie. Il Pm aveva chiesto 18 mesi.

Assolti anche Franco Paesani, Alduino Di Angelo e Claudio Semprini Cesari, tutti difesi dall’avv. Alessandro Catrani; Vincenzo Leardini e Fabio Bonori entrambi assistiti dagli avv. Giampaolo Colosimo e Giovanni Boldrini; Bruno Vernocchi (avv. Giulio Basagni), Gianluca Spigolon (avv. Massimo Cerbari e Gabriele Bordoni), Giancarlo Mantellato (avv. Massimo Pasquinelli), Attilio Battarra (avv. Piero Gualtieri).

Il commento dei difensori degli imputati:siamo molto soddisfatti per l’esito del processo che, grazie all’analitico lavoro di ricostruzione fattuale e valutazione tecnica svolto dai consulenti tecnici delle parti e dai periti del Tribunale, ha permesso di accertare la assoluta inconsistenza di accuse apparse sin da subito destituite di ogni fondamento ed infamanti. Il pensiero corre in particolare all’accusa di associazione per delinquere contestata agli ex vertici dell’istituto e rispetto alla quale i nostri assistiti stanno valutando di assumere iniziative nei confronti di coloro che l’hanno resa possibile con dichiarazioni tanto gravi quanto calunniose. Occorre altresì dare merito al Tribunale di Rimini per avere affrontato le difficoltà del processo con grande equilibrio e senza lasciarsi condizionare dal clamore mediatico che da sempre aleggia intorno a questo processo“.

La nota è firmata da:

Avv. Nicola Mazzacuva
Avv. Alessandro Catrani
Avv. Giampaolo Colosimo
Avv. Cesare Brancaleoni
Avv. Piero Gualtieri
Avv. Alessandro Pistochini
Avv. Federico Consulich
Avv. Giulio Basagni
Avv. Gabriele Bordoni
Avv. Sergio De Sio
Avv. Giovanni Vanzini

 

Notizie correlate
di Redazione   
FOTO
di Redazione   
di Maurizio Ceccarini   
VIDEO
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna