16 novembre 2018

Hai visto il nuovo menu? Qui trovi i temi forti e le località!

Maltempo, una tregua ma giovedì nuova allerta

MeteoProvincia

28 febbraio 2018, 09:01

Maltempo, una tregua ma giovedì nuova allerta

in foto: il mare a Rimini (Newsrimini.it)

Qualche ora di tregua sul riminese ma le temperature restano abbondantemente sotto lo zero. Sulla costa nella notte la colonnina di mercurio è scesa intorno ai -6 mentre sui rilievi dell’entroterra è scesa fino a – 13. Per domani è prevista una nuova allerta meteo su tutta la regione, con nevicate.

Protagonisti saranno “flussi meridionali di aria umida e instabile”, fa sapere la Protezione civile dell’Emilia-Romagna, che annuncia per domani precipitazioni nevose di “debole-moderata intensità”.

In particolare, sono previsti dai 10-20 centimetri nelle aree di pianura ai 20-40 nella fascia collinare e sui rilievi appenninici, con punte di 50 centimetri. L’allerta per nevicate scatta dalla mezzanotte di stasera e si prolunga fino a dopodomani. Trenitalia prevede possibili cancellazioni dei treni a corto raggio. Sulle restanti direttrici confermati tra il 40 e l’80% dei collegamenti (trenitalia.com/situazione).

Scuole chiuse giovedì in tutta la provincia. In Alta Valmarecchia disposta la chiusura anche per venerdì.

L’Azienda USL invita la cittadinanza a limitare al massimo gli spostamenti e, in particolare per le persone anziane o con difficoltà motorie, a non uscire di casa se non per motivi indispensabili. Qualora gli spostamenti siano davvero necessari, si suggerisce di farsi accompagnare da famigliari e utilizzare calzature e capi d’abbigliamento adatti.

L’Azienda si è attivata per far fronte a questa fase di emergenza nella quale l’afflusso di pazienti in pronto soccorso e presso le strutture sanitarie in generale è destinato ad aumentare.

L’emergenza neve degli ultimi giorni ha già comportato una spesa di 374mila euro. E’ quanto emerge nel vertice di questa mattina a Novafeltria col presidente della provincia Gnassi e quello dell’Unione Valmarecchia Fattori. I Comuni, a fronte degli interventi effettuati in questi giorni, hanno manifestato la necessità di risorse economiche di cui faranno richiesta alla Protezione civile della Regione Emilia-Romagna. Preoccupazione anche in vista del voto: il personale destinato a preparare i seggi, vista la perturbazione di giovedì, potrebbe essere dirottato sulle strade.

Nelle prime ore del mattino, tra le 4 e le 5, la città di Rimini è stata imbiancata da una nuova nevicata improvvisa che, spiega una nota del Comune, ha in parte reso meno efficace l’opera che da martedì mattina le squadre del Piano neve stavano attuando. La priorità dell’intervento, che avrebbe dovuto concentrarsi per risolvere le problematiche della viabilità secondaria, è scalata di fronte alla necessità d’intervenire prioritariamente sulle strade principali consentendo così la circolazione verso i luoghi di lavoro. Interventi continui sulla viabilità della zona collinare dove, nonostante il lavoro più volte ripetuto con le lame, nelle prime ore della mattinata la circolazione restava difficoltosa in alcuni tratti per residui di neve e ghiaccio. Difficoltà anche nella viabilità secondaria della zona a sud dove attualmente si stanno concentrando gli interventi. Disagi anche per il trasporto pubblico, soprattutto nelle aree della Valmarecchia, con alcune linee sospese ed altre garantite solo parzialmente.

Nel comune di Rimini accanto ai mezzi del Piano neve (33 spazzaneve, 8 spargisale), sono all’opera le forze ausiliarie coordinate dalla cabina di regia. Insieme a 18 squadre di Anthea e 8 di Hera ci sono una cinquantina di volontari del gruppo della Protezione civile di Rimini, i ragazzi richiedenti asilo seguiti dalle associazioni e dalle cooperative riminesi e 11 gruppi di Ci.Vi.Vo. Questi saranno attivi in particolare nelle scuole di propria competenza visto anche che molti plessi saranno sede di seggi per le politiche di domenica: l’amministrazione è pronta a mettere in campo ulteriori risorse per garantire l’accesso in sicurezza ai riminesi.

I maggiori disagi restano legati proprio alle gelate e al ghiaccio sulle strade, anche se la situazione è in miglioramento. Per tutta la notte i mezzi spargisale sono stati all’opera sulle principali arterie ma rimangono disagi sulle altre strade. Dal tardo pomeriggio di martedì intanto la Prefettura ha deciso di sospendere il provvedimento di stop ai mezzi pesanti (sopra le 7,5 tonnellate) che quindi sono tornati a circolare sulla A14 in direzione nord. Dalla mattinata è arrivata la revoca definitiva del divieto su tutte le arterie stradali (autostrade, statali e ordinarie)Lunghe code  in mattinata su SS16 e ai caselli autostradali.

I problemi maggiori si registrano in Alta Valmarecchia dove in alcune zone la neve ha toccato i due metri. Una famiglia a Sant’Agata è stata evacuata: la casa era pericolante.

Una cinquantina martedì gli accessi ai pronto soccorso della provincia per cadute dovute al ghiaccio.
Scuole chiuse anche oggi in tutta la provincia con la sola eccezione del comune di Bellaria Igea Marina.
Il maltempo ha anche causato il ritardo del consueto mercato del mercoledì in centro storico a Rimini. Alle 8.30 i mezzi del comune erano ancora impegnati a ripulire le zone del corso e di piazza Tre Martiri dove vengono posizionati i banchi. Immancabile qualche posteggio vuoto.
Le previsioni indicano un nuovo peggioramento delle condizioni meteo a partire dal pomeriggio. Per giovedì dovrebbe tornare a cadere la neve.

le previsioni.

Redazione Newsrimini

Contatta la Redazione di Newsrimini tramite redazione@newsrimini.it o su Twitter @newsrimini

© Riproduzione riservata

Rimani aggiornato!

Iscriviti alla newsletter giornaliera

Sottoscrivi i nostri Feed

Dati Societari | Privacy | Redazione | Pubblicità | Cookies Policy

© Newsrimini.it 2014. Tutti i diritti sono riservati. Newsrimini.it è una testata registrata Reg. presso il tribunale di Rimini n.7/2003 del 07/05/2003,
P.IVA 01310450406
“newsrimini.it” è un marchio depositato con n° RN2013C000454