17 novembre 2018

Hai visto il nuovo menu? Qui trovi i temi forti e le località!

Da giugno porta a porta in tutta Coriano. La Tari aumenta del 6,5%

AmbienteAttualitàCoriano

26 febbraio 2018, 13:26

Donne sottorappresentate in Giunta, "occasione persa". PD di Coriano interroga

in foto: il Municipio di Coriano

Nell’ambito dell’impegno per la raccolta dei rifiuti il comune di Coriano ha approvato un progetto di porta a porta delle frazioni di rifiuto indifferenziato, organico carta e plastica in tutti i centri abitati del Comune. Si partirà a giugno. Una sperimentazione era già partita in alcune zone

Con un programma settimanale dei ritiri, gli operatori della raccolta preleveranno davanti al cancello di casa i rifiuti. “Contestualmente al Porta a Porta – spiega l’amministrazione per voce dell’assessore Morridopo una prima fase di taratura e analisi del sistema, nel 2019 verrà introdotta la tariffazione puntuale calcolata solo sul rifiuto indifferenziato prodotto nel principio di chi inquina paga. Sarà quindi fondamentale per tutti i cittadini di Coriano separare il più possibile i rifiuti differenziabili come carta, plastica e organico per ridurre la quota di differenziato”.

I controlli sulla qualità dei rifiuti differenziati e su eventuali mancati conferimenti garantiranno l’attenzione ad eventuali furbetti. Scelte che peseranno sulla TARI. Invariata negli ultimi 4 anni quest’anno subirà un aumento del 6,5%. “Un investimento – spiega il comune –  per un futuro migliore, un investimento necessario, da parte di tutti, per superare l’incenerimento dei rifiuti e recuperare materia (più è la quota differenziata meno rifiuti da smaltire in discarica e all’inceneritore).

Per potere raggiungere oltre a quello della sostenibilità ambientale, anche l’obiettivo di riduzione delle tariffe due sono le azioni indicate dal comune: approvare un nuovo affidamento del Servizio di Gestione dei Rifiuti, scaduto ormai dal 2012 ed ad oggi gestito in regime di proroga, un intervento sui costi dello smaltimento dei rifiuti indifferenziati e i costi del recupero dei rifiuti differenziati, al fine di aumentare il delta fra questi costi. “Per effetto della riduzione dei costi finanziari degli impianti smaltire i rifiuti indifferenziati costa ai Comuni quasi quanto recuperare rifiuto organico; seguendo questo trend non converrà assolutamente aumentare la raccolta differenziata perchè non sarà possibile coprire i casti della raccolta“.

Nei prossimi mesi, nelle diverse frazioni, ci saranno incontri informativi sul porta a porta.

Redazione Newsrimini

Contatta la Redazione di Newsrimini tramite redazione@newsrimini.it o su Twitter @newsrimini

© Riproduzione riservata

Rimani aggiornato!

Iscriviti alla newsletter giornaliera

Sottoscrivi i nostri Feed

Dati Societari | Privacy | Redazione | Pubblicità | Cookies Policy

© Newsrimini.it 2014. Tutti i diritti sono riservati. Newsrimini.it è una testata registrata Reg. presso il tribunale di Rimini n.7/2003 del 07/05/2003,
P.IVA 01310450406
“newsrimini.it” è un marchio depositato con n° RN2013C000454