giovedì 17 ottobre 2019
menu
In foto: Il Bellaria Basket 2017-'18 (foto Alfio Sgroi)
di Icaro Sport   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
sab 24 feb 2018 14:25 ~ ultimo agg. 14:25
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Print Friendly, PDF & Email

STARS BOLOGNA-BELLARIA BASKET 54-80

IL TABELLINO
BELLARIA: Nervegna 5, Tassinari 27, Komazec 24, Demaio 1, Stabile, Casadei 3, Pellegrini, Benedettini, Clementi, Scarone 21. All.: Radulovic (vice Teodorani).

STARS: Conidi 13, Tazzara 10, Lucchetta, Venturi 2, Giudici 9, Molise, Barbieri, Branchini, Passarelli 3, Benfenati 8, Orlando 5, Pistacchio 4. All.: Bandiera (vice Cantelli, Somma).

Parziali: 17-19, 30-42, 41-63, 54-80.

Arbitri: Benatti di Medolla e Campedelli di Carpi.

CRONACA E COMMENTO
Trasferta complicata per il Bellaria a Bologna, non tanto per la gara disputata ma per i problemi logistici. Nonostante il meteo avverso i bellariesi si presentano puntuali al palazzetto di Corticella, casa degli Stars. Purtroppo, a causa di infiltrazioni di acqua dal tetto, il campo risultava inagibile per cui si presentava il rischio di una trasferta a vuoto. Le due società in accordo, come permesso da regolamento, decidono di disputare la gara in un’altra palestra. L’unica disponibile che i dirigenti degli Stars trovano è a Trebbo sul Reno per le ore 22.

Si inizia a giocare con gli Stars che fanno la loro, gli adriatici sono ancora imbambolati dagli eventi, poi un Tasso formato super e Komazec, iniziano a segnare portando il Bellaria avanti 19 a 17 sulla sirena del primo periodo. Nel secondo quarto il duetto continua a suonare e si aggiunge Scarone che, oltre a splendidi assist, mette anche 7 punti. I padroni di casa cercano di rimanere in partita con le buone giocate di Conidi e Tazzara, troppo poco e si va al riposo con Bellaria avanti 42 a 30.

Si riprende a giocare ma la musica non cambia, apre la sinfonia Nervegna e con un crescendo rossiniano il Bellaria aumenta il divario, chiudendo il terzo quarto avanti 63 a 41. L’ultimo giro di cronometro parte con Scarone a canestro dal campo più una tripla, un accenno di risposta bolognese con Giudici da due e la tripla di Tazzara, poi l’ultima tripla di Tassinari e arriva il momento per la standing ovation dei due bellariesi illegali.  Bellaria continua a giocare senza mollare, anzi la panchina si prende anche due falli tecnici, sicuramente evitabili visto il risultato, ma la mentalità trasmessa da Coach Radulovic è ‘sempre avanti a tutta’. Suona la sirena e Bellaria può danzare sotto la pioggia con un bell’80 a 54 in suo favore.

Notizie correlate
di Icaro Sport   
di Roberto Bonfantini   
VIDEO
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna