18 novembre 2018

Hai visto il nuovo menu? Qui trovi i temi forti e le località!

Attacchi di panico, senso di vergogna, pensieri suicidi. Le vittime polacche scrivono una lettera

CronacaRimini

8 febbraio 2018, 17:41

Stupri. Regione destinerà provvisionale a progetti antiviolenza

in foto: La polizia al bagno 130 (Adriapress)

Una paura senza fine, che non accenna a diminuire, nonostante il passare dei mesi. E’ questo il senso di una lettera che i due polacchi, vittime del branco di Rimini nella notte del 26 agosto (oggi la sentenza per i tre minori vedi notizia), hanno inviato al tribunale dei minori di Bologna. Lo riferisce l’avvocato Maurizio Ghinelli, che assiste le due vittime e ha depositato i testi.

Mi capita di avere incubi notturni e attacchi di panico – scrive la ragazza -. Non so se passerà mai la paura e il senso di vergogna che mi accompagnano”.  Il ragazzo aggiunge: “Ho paura del buio, della spiaggia, del mare, della gente che parla una lingua straniera“.
I due, scrive l’Ansa – nella lettera ricostruiscono i danni fisici e psichici subiti dalle violenze. La ragazza, in particolare, per le lesioni subite rischia il distacco di una retina: “Ho problemi di concentrazione, insonnia e difficoltà nello studio“, spiega. “Gli eventi mi tornano in mente quotidianamente“, prosegue lui. “Prima dell’accaduto mi ritenevo una persona tollerante, ora sono diffidente e timoroso. Ho perso l’autostima e mi capitano pensieri con intenzione suicida

Redazione Newsrimini

Contatta la Redazione di Newsrimini tramite redazione@newsrimini.it o su Twitter @newsrimini

© Riproduzione riservata

Rimani aggiornato!

Iscriviti alla newsletter giornaliera

Sottoscrivi i nostri Feed

Dati Societari | Privacy | Redazione | Pubblicità | Cookies Policy

© Newsrimini.it 2014. Tutti i diritti sono riservati. Newsrimini.it è una testata registrata Reg. presso il tribunale di Rimini n.7/2003 del 07/05/2003,
P.IVA 01310450406
“newsrimini.it” è un marchio depositato con n° RN2013C000454