giovedì 22 agosto 2019
menu
In foto: il vescovo e i cresimandi
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
sab 17 feb 2018 20:02 ~ ultimo agg. 18 feb 07:23
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Print Friendly, PDF & Email

Il Vescovo, 2.500 ragazzi e altrettante famiglie: quattro appuntamenti in Duomo, il primo domenica 18 febbraio con video e testimonianze.

Un invito. È firmato di pugno dal Vescovo Francesco, quello che mons. Lambiasi ha recapitato ai ragazzi.  Un invito che parte da un’immagine che ha colpito il Vescovo di Rimini: il Bianconiglio che corre agitato nella favola di alice nel Paese delle Meraviglie, e il suo ritornello: “è tardi! È tardi!”. “Che i piaccia o no, anche noi dobbiamo fre tante volte al giorno i conti con l’orologio e le cose per non arrivare tardi. Ma non sempre viviamo gli orari con ansia come il povero coniglio”. Ci sono orari che ci piacciono ed altri più importanti che non si dimenticano mai. Quello della nascita o del battesimo, ad esempio. Quello dell’incontro con Gesù, come è accaduto al suo migliore amico, Giovanni.

La lettera personale che mons. Lambiasi ha inviato a tutti i cresimati e cresimandi di quest’anno della Diocesi di Rimini, si apre con la immagine del bianconiglio e del discepolo Giovanni, colui he nell’ultima cena appoggi il capo su Gesù.

Amicizia, vera e incontenibile, e tempo bello e indimenticabile è quello che il Vescovo di Rimini Francesco Lambiasi augura ai ragazzi e ai loro genitori in occasione di quattro incontri programmati dall’Ufficio Catechistico Diocesano per coloro che si apprestano a ricevere (o hanno ricevuto) il Sacramento della Confermazione durante questo anno pastorale.

Il Vescovo incontrerà i ragazzi (circa 2.500) e i loro genitori in quattro appuntamenti distinti. Il primo appuntamento sarà domenica 18 febbraio e riguarda il Litorale Sud e il Vicariato Morciano. Il secondo è previsto domenica 25 febbraio per il Vicariato Urbano.

Il terzo incontro è in programma domenica 4 marzo, per i Vicariati Valmarecchia, Coriano, e Zona pastorale Santarcangelo e zona pastorae Poggio Torriana. Il quarto ed ultimo appuntamento è domenica 11 marzo con i Vicariati Litorale nord, zona pastorale Savignano, zona pastorale Sogliano e zona pastorale San Giuliano.

Il ritrovo è alle ore 15. I genitori dei cresimandi si ritroveranno in Cattedrale assieme al Vescovo, mentre i ragazzi si incontreranno in Sala Manzoni, seguiti dal direttore dell’Ufficio Catechistico diocesano don Daniele Giunchi, il quale li aiuterà a riflettere sull’icona evangelica di Giovanni, il discepolo. Il tema dell’amicizia e degli incontri importanti, decisivi, verrà trattato da don Daniele e dalla sua équipe attraverso alcuni video e video musicali, tra cui quello di Simona Atzori, la ballerina senza braccia, e la storia di Giulia, la ragazzina morta quattordicenne dopo il percorso che l’ha portata alla cresima. Verranno letti brani del diario di Giulia.

Papà e mamme potranno ascoltare alcune testimonianze (una giovane e positiva sposa e mamma che racconta la sua esperienza in famiglia, con il marito e con i gruppi di ragazzi del dopo cresima, e A. un recuperando della Casa Madre del Perdono), prima di una breve catechesi del Vescovo.

Genitori e figli si ritroveranno insieme con mons. Lambiasi in Cattedrale, per la visione di un video commentato dallo stesso Vescovo Francesco. La preghiera conclusiva sarà l’ultimo atto dell’incontro che terminerà intorno alle ore 17.00.

Altre notizie
di Maurizio Ceccarini
Notizie correlate
di Redazione   
di Redazione   
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna