19 novembre 2018

Hai visto il nuovo menu? Qui trovi i temi forti e le località!

Aggiornamento neve. E’ emergenza, a Rimini in campo forze straordinarie

MeteoProvincia

27 febbraio 2018, 08:52

in foto: un tratto del lungomare di Rimini sotto la neve (foto T. Tamburini)

Ha ripreso a nevicare intensamente sull’intero territorio riminese dove oggi tutte le scuole della provincia sono rimaste chiuse e lo resteranno anche per la giornata di mercoledì (analogo provedimento anche per i comuni del Rubicone). Per ora nessuna comunicazione di chiusure da Bellaria Igea Marina. E le temperature continuano a calare: a Rimini c’è stato un picco di cinque gradi sottozero mentre nell’entroterra le minime restano oltre i dieci gradi sotto lo zero.

Domani mattina a Novafeltria è in programma una riunione operativa convocata dal presidente della provincia Gnassi per fare il punto con Protezione Civile e sindaci della Valmarecchia.

Traffico rallentato in A14 con precipitazioni intense in mattinata. In autostrada, come anche sull’intera viabilità provinciale, è in vigore lo stop temporaneo alla circolazione dei mezzi pesanti (oltre le 7,5 tonnellate). Divieto esteso anche ai veicoli con le derrate alimentari deperibili ATP. Al punto di stoccaggio al casello di Riccione la municipale ha soccorso insieme alla Caritas i camionisti con pasti caldi. Nel pomeriggio il divieto è stato revocato solo per i mezzi con merci deperibili o con materiale utile ai soccorsi.

Disagi anche per chi viaggia in treno: alla stazione di Rimini si segnalano forti ritardi con un picco di 130 minuti per l’Intercity delle 9.45 Pescara-Milano (informazioni sul sito di Trenitalia).

I maggiori disagi, nonostante lo spargimento di sale nelle ore notturne, si registrano sulla viabilità interna a causa delle gelate. Sulla SS16 la situazione è abbastanza scorrevole ma i problemi sono legati alle vie interne. Ritardi, cambiamenti di percorso e di capolinea anche sulla rete del trasporto pubblico sul territorio. Tutte le notizie a questo link:  https://www.startromagna.it/servizi/info-bus-e-news/?info-traffico=3483.

A Misano Adriatico le pattuglie della Municipale hanno soccorso alcuni automobilisti con i veicoli bloccati in via Del Bianco.

Diverse decine di interventi anche da parte dei Carabinieri, con auto dell’Arma impiegate in particolare nel costante e capillare controllo delle principali arterie viarie della provincia e soprattutto di quelle dell’entroterra oltre che nel soccorso di automobilisti in panne.

In Alta Valmarecchia, in alcune aree non gestibili con gli spazzaneve, sono state utilizzate le turbine.

A Rimini nella notte, sia nella zona collinare e del forese sia in quella urbana, specie attorno ai sottopassi e alle rotatorie, sono entrati così in funzione gli otto mezzi spargisale previsti per garantire in sicurezza. Sono circa 400 le tonnellate di sale in dotazione che continueranno ad essere sparse sulle strade cittadine. Sul fronte neve sono invece entrati all’opera nelle prime ore del giorno, quando all’abbassamento delle temperature si è associato un intensificarsi delle precipitazioni nevose, anche i 33 mezzi spazzaneve previsti dal Piano neve che hanno iniziato ad operare nella zona collinare a monte della statale per poi, man a mano che le precipitazioni nevose si sono infittite anche nella zona urbana.

“Una massa d’aria fredda di origine artica – comunica la Protezione civile regionale col nuovo bollettino delle 12 di oggi – insisterà ancora nella giornata di domani sul nostro territorio regionale determinando temperature medie giornaliere sulle zone di pianura comprese tra 0 e -4 gradi centigradi, mentre nelle restanti zone temperature medie giornaliere comprese tra -4 e -12 gradi centigradi. Gelate diffuse in particolare dove persiste l’accumulo di neve al suolo.” L’Unità di intervento del Comune di Rimini, presieduta dal sindaco, ha deciso di rafforzare gli interventi. Accanto ai grandi mezzi come gli spazzaneve, che stanno operando sulla grande viabilità prima di dedicarsi a quella minore, è infatti necessario intervenire su marciapiedi, area di fermata, accessi ai servizi pubblici, in primis scuole e luoghi sanitari come l’ospedale e i luoghi di cura. Interventi che possono essere in parte meccanizzati con l’uso di bobcat appositamente attrezzati con lame ma che spesso hanno necessità anche di un intervento manuale come sui marciapiedi. Per questo è necessario mettere sotto il coordinamento di Anthea, braccio operativo dell’Amministrazione comunale per l’attuazione del Piano neve, tutte le risorse umane e materiali disponibili. Insieme a quella istituzionale – sono 10 per turno le pattuglie della Polizia municipale attualmente impegnate sul territorio a cui si aggiunge il turno notturno per portare a H24 l’operatività del corpo – si sono così definite le forze straordinarie da mettere in campo. Già dal pomeriggio arriveranno le prime 6 unità che saliranno domattina a 16. Attivati nel pomeriggio anche volontari della Protezione civile, i volontari di Civivo chiamati al presidio delle proprie zone operative, le cooperative sociali che collaborano costantemente in partenariato con Anthea. Stretto anche il coordinamento con Start Romagna per rendere efficiente il trasporto pubblico locale soprattutto da e verso le zone periferiche collinari che neve e ghiaccio rendono difficili da raggiungere anche ai mezzi dotati di catene.

Il Comune di Rimini invita comunque tutti i cittadini ad osservare massima prudenza e attenzione nonché comportamenti improntati alla sicurezza adeguati allo stato delle strade. In particolare si consiglia di limitare per quanto possibili, gli spostamenti con veicoli; indossare abiti e soprattutto calzature idonee alla situazione e all’eventualità di spostamenti a piedi; evitare utilizzare o proseguire in auto se non si ha il giusto equipaggiamento; non abbandonare mai l’auto in condizioni che possono costituire impedimento alla normale circolazione degli altri veicoli.

La polizia intercomunale di Riccione, Misano e Coriano parla di situazione critica e consiglia di limitare al minimo gli spostamenti e di mettersi in viaggio ben equipaggiati. I mezzi spazzaneve sono in azione e gli agenti stanno monitorando le alberature: situazione è sotto controllo ma si consiglia di evitare di parcheggiarci nei pressi.

Per tutta la giornata è valida l’allerta diramata dalla protezione civile regionale per temperature estreme e rischio idrogeologico. Dal pomeriggio il meteo prevede una attenuazione delle precipitazioni mentre domani (mercoledì) il cielo sarà sereno ma con temperature glaciali. Le minime saranno comprese tra i – 5 della costa e i – 12 dei rilievi romagnoli e le massime faticheranno a superare lo zero. Giovedì, con l’innalzamento delle temperature, dovrebbe tornare la neve anche se, al momento, le precipitazioni previste sono di debole intensità

Redazione Newsrimini

Contatta la Redazione di Newsrimini tramite redazione@newsrimini.it o su Twitter @newsrimini

© Riproduzione riservata

Rimani aggiornato!

Iscriviti alla newsletter giornaliera

Sottoscrivi i nostri Feed

Dati Societari | Privacy | Redazione | Pubblicità | Cookies Policy

© Newsrimini.it 2014. Tutti i diritti sono riservati. Newsrimini.it è una testata registrata Reg. presso il tribunale di Rimini n.7/2003 del 07/05/2003,
P.IVA 01310450406
“newsrimini.it” è un marchio depositato con n° RN2013C000454