domenica 20 gennaio 2019
In foto: il tavolo dell'incontro
di Maurizio Ceccarini   
lettura: 1 minuto
ven 23 feb 2018 19:19 ~ ultimo agg. 24 feb 14:53
Print Friendly, PDF & Email
1 minuto
Print Friendly, PDF & Email

600 studenti questa mattina al teatro Novelli hanno partecipato all’incontro su Mafia e legalità, organizzato dall’istituto superiore Einaudi-Molari, dall’associazione per le pari opportunità Anime e da Libera di Rimini.

Protagonista dell’incontro è stato Giovanni Impastato, fratello di Peppino, il giornalista siciliano ucciso nel 1978 per le sua attività di denuncia nei confronti della malavita organizzata. Giovanni da anni porta agli studenti la sua testimonianza sui valori della legalità. L’iniziativa ha avuto anche il sostegno di SGR.

Il ciclo prevede un nuovo appuntamento: il 12 aprile alle 21 al Centro Congressi SGR (aperto alla città) e la mattina del 13 aprile all e 9 (dedicato agli studenti) un incontro con Giuseppe Costanza, autista del giudice Giovanni Falcone e Riccardo Tessarini, autore del libro ‘Stato di abbandono’.

“La partecipazione e il sostegno ad iniziative come questa di oggi – commenta Micaela Dionigi, Presidente del Gruppo Società Gas Riminirientra in un’ampia attività di collaborazioni attivate dal progetto SGR per le Scuole. Essere presenti e far percepire ai giovani la presenza anche delle imprese aiuta a capire che contro fenomeni così pericolosi è necessaria un’alleanza aperta a tutti coloro che nella società hanno a cuore i valori fondanti del nostro vivere. È una responsabilità che sentiamo e che vogliamo sia condivisa al massimo”.

 

Altre notizie
di Redazione
VIDEO
di Redazione
VIDEO
di Redazione
VIDEO
Notizie correlate
di Redazione
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna