Indietro
menu
Attualità Misano

Pacco viveri per una sessantina di famiglie in difficoltà. Aperto bando

di Simona Mulazzani   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
ven 17 nov 2017 13:08 ~ ultimo agg. 20 nov 11:18
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Un pacco alimentare con generi di prima necessità per le famiglie in difficoltà. E’ quello che mette a disposizione il comune di Misano, con un bando. Sono oltre 60 le famiglie che ogni anno beneficiano di questo sostegno.

I destinatari sono tutte le famiglie che risiedono nel comune, con un valore ISEE non superiore a 7.500 euro. Il pacco alimentare verrà erogato ai cittadini che oltre ad avere i requisiti sopra elencati, si trovano nelle seguenti condizioni: nucleo familiare monoreddito/pensione, presenza nel nucleo familiare di minori, presenza nel nucleo familiare di un componente con invalidità certificata superiore al 74%, nucleo familiare composto da solo pensionati, autocertificazione di disoccupazione;
Le domande di ammissione ai contributi previsti dal presente bando, possono essere presentate entro le ore 12 del 7 dicembre prossimo, presso l’ufficio Servizi Sociali.  Info su www.misano.org nella sezione avvisi.
Con questo bando abbiamo l’obiettivo di aiutare concretamente le famiglie misanesi che si trovano in una situazione di difficoltà e disagio economico – dichiara l’Assessore ai Servizi Sociali Maria Elena Malpassi –. I pacchi  alimentari che verranno consegnati contengono beni alimentari di prima necessità quali per esempio pasta, riso, farina, latte, biscotti, olio, polpa e passata di pomodoro, legumi, fette biscottate, tonno ecc ma anche prodotti per l’igiene personale. Sono oltre 60 le famiglie che ogni anno beneficiano di questo sostegno da parte dell’amministrazione comunale e sono convinta che questo tipo di azioni debbano sempre rappresentare la priorità per un’amministrazione comunale”

Notizie correlate
di Redazione   
di Simona Mulazzani   
VIDEO