Indietro
menu
Politica Riccione

FdI critica contra conferma Bassan a Pari opportunità. Colombo: prendiamo le distanze

In foto: Beatriz Colombo
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
ven 24 nov 2017 13:54 ~ ultimo agg. 13:55
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Vincono le “amiche” sul merito” così Beatriz Colombo di Fratelli D’Italia sulla riconferma, con atto sindacale, di Barbara Bassan come presidente della commissione Pari Opportunità a Riccione. Il suo ruolo era decaduto con la destituzione della Giunta a febbraio.

Nel 2015 – ricorda la Colombo – mi fu detto che il mio tempo come presidente alle Pari-opportunità sarebbe giunto al termine nonostante il grande lavoro fatto.
Quando in seguito la consigliera Gravina uscì da Fratelli d’Italia la prima cosa che fece fu chiedere di  nominare Barbara Bassan al mio posto. Ecco spiegata la sua entrata in scena. Fino a quel momento, io nemmeno la conoscevo: le fu conferito quell’incarico senza aver nemmeno partecipato per un solo giorno alla campagna elettorale e, una volta in carica, portó avanti solo progetti da me avviati e arrivando addirittura a chiudere lo sportello d’ascolto, uno dei nostri fiori all’occhiello”.

Nonostante questo – spiega la Colombo – nel 2017 tornammo a sostenere Renata Tosi senza rancori, ma ora siamo di fronte alla palese mancanza di riconoscenza. Il Sindaco ha sempre mal tollerato la mia presenza. Lo dimostra il fatto che sono l’unica capolista ad essere stata lasciata fuori dall’Amministrazione e da ogni riconoscimento. Non è una questione di poltrone, ma ci sentiamo offesi: se si premia un partito per il sostegno leale alle elezioni si ascoltino le indicazioni e ci si confronti sulla nomina. Come dirigente di Fratelli d’Italia, prendo le distanze da questa nomina che premia non l’impegno, ma l’appartenere ad un cerchio magico a me e a molti altri, purtroppo inaccessibile”.

Notizie correlate
di Redazione   
VIDEO