lunedì 21 gennaio 2019
di Icaro Sport   
lettura: 2 minuti
sab 20 mag 2017 14:37 ~ ultimo agg. 14:45
Print Friendly, PDF & Email
2 min
Print Friendly, PDF & Email

DANY DOLPHINS RICCIONE-OLIMPIA CASTELLO 85-82

IL TABELLINO
DANY RICCIONE: Egbutu, Casadei ne, Mazzotti 22, Pulvirenti, Cardinali 21, Ambrassa 5, Brattoli 11, Bologna ne, Chavdarov 11, Biagini ne, De Martin 15, Galimi ne. All. Darderi.

CASTELLO: Franceschini 13, Dall’Osso 17, Bonetti 17, Binassi 14, Venturi 10, Corazza, Pedini 3, Cavina 6, Guazzaloca, Nardi 2. All. Grassilli.

ARBITRI: Dragicevic di Forlì e Pifferi di R. Emilia.

Parziali: 19-36, 42-48, 63-58.

CRONACA E COMMENTO
Con un finale thrilling, la Dany Riccione liquida l’Olimpia Castello nella gara di andata del primo turno di playout e compie il primo importante passo verso la salvezza (85-82). L’eroe della serata alla palestra di via Forlimpopoli è il play Andrea Mazzotti, autore della bomba decisiva a un secondo dalla sirena, ma tutta la squadra di coach Darderi si è resa protagonista di una rimonta memorabile.

Pronti via e i Dolphins sentono fin troppo la tensione lasciando letteralmente campo libero agli avversari di Castel San Pietro, che dal canto loro sembrano invece in serata di grazia totale. Ne viene fuori un primo quarto da incubo per la Dany che concede l’inusuale bottino di 36 punti all’Olimpia Castello e chiude sotto di 17 alla prima sirena. Un passivo che avrebbe demoralizzato chiunque, non invece i Dolphins che metabolizzano l’imprevedibile batosta iniziale, si rimettono a testa bassa a giocare a basket e nel secondo periodo pongono le fondamenta per la rimonta. Il parziale è di 23-12, si va all’intervallo lungo sul -6 ed è tutta un’altra storia.

E che l’inerzia sia completamente cambiata lo si capisce al rientro dagli spogliatoi quando la difesa inizia a funzionare e la Dany ribalta la partita (+5 a fine terzo) trascinata da un Mazzotti in gran spolvero (22 punti alla fine oltre ai quasi consueti 8 assist) ben spalleggiato da Cardinali. I due tiratori biancazzurri mettono insieme un clamoroso 10/16 da tre punti che annichilisce il Castello ma gli ospiti hanno un colpo di coda nel finale e sembra che gara1 dei playout debba proseguire all’overtime. L’ultimo tiro però transita dalle mani dolci di Mazzotti che a 1” dalla fine infila la bomba che schianta parità e Olimpia (85-82).

E adesso è già tempo di retour-match, si gioca a Castel San Pietro martedì (ore 21) mentre l’eventuale “bella” è in programma venerdì sempre a Riccione.

Altre notizie
di Icaro Sport
di Icaro Sport
Notizie correlate
di Icaro Sport
FOTO
di Icaro Sport
di Icaro Sport
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna