domenica 25 agosto 2019
menu
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: 1 minuto
mar 23 mag 2017 11:34 ~ ultimo agg. 11:49
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 1 minuto
Print Friendly, PDF & Email

Resteranno all’Acquario di Genova i quattro delfini trasferiti nel settembre 2013 dal Delfinario di Rimini nell’ambito dell’inchiesta per maltrattamenti. Lo ha deciso la Cassazione che ha bocciato l’ennesima richiesta di trasferirli nel parco acquatico Zoomarine di Pomezia. Secondo la Suprema Corte i 4 delfini nella struttura alle porte di Roma sarebbero stati utilizzati a fini di “spettacolo” mentre a Genova “svolgono attività di addestramento con personale qualificato e progetti educativi per bambini e famiglie”.

Nel novembre scorso la Cassazione aveva accolto con rinvio il ricorso di Salvatore Guarino, legale rappresentante del delfinario di Rimini. Nel reclamo contro l’ordinanza con la quale il Tribunale del riesame di Rimini aveva confermato il sequestro dei delfini e la loro custodia presso l’Acquario di Genova, Guarino sosteneva che nel loro nuovo habitat i quattro delfini avrebbero potuto correre “potenziali” rischi per la salute in quanto la struttura acquatica ligure può ospitare fino a dieci delfini, mentre in seguito agli arrivi riminesi ne contava undici. Il legale aveva quindi chiesto il trasferimento dei 4 all’acquario ‘Zoo Marine’.

Il 5 maggio i supremi giudici hanno deciso di rigettare la richiesta e ieri sono state depositate le motivazioni: è vero che a Genova i delfini hanno 82,8 mq ciascuno a fronte di una superficie dei 90,9 mq richiesti dalle norme legge per ogni animale, ma lo scarto “è minimo” e in compenso hanno a disposizione più volume di acqua (430,8 mc ciascuno rispetto ai 363,6 previsti per legge).

Altre notizie
di Redazione
FOTO
di Andrea Polazzi
Notizie correlate
di Redazione   
VIDEO
di Redazione   
di Simona Mulazzani   
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna