mercoledì 16 gennaio 2019
di Icaro Sport   
lettura: 2 minuti
gio 25 mag 2017 11:55 ~ ultimo agg. 11:57
Print Friendly, PDF & Email
2 min
Print Friendly, PDF & Email

C’è Padova sulla strada della T&A San Marino in questa seconda parte di maggio. Si gioca a Vicenza, sede temporanea di gioco della formazione patavina, e le due gare avranno come playball le 20.30 di domani, venerdì 26, e le 20.30 di dopodomani, sabato 27.

La T&A sta recuperando gli infortunati ed è questa, assieme alle due vittorie ottenute con Padule nello scorso weekend, la migliore notizia.

“Camacho si sta rimettendo quasi totalmente e potrebbe essere utilizzato già in questo fine settimana – commenta il manager, Marco Nanni -. L’edema gli ha creato problemi ma ora è quasi tutto risolto. In ogni caso valuteremo naturalmente con attenzione. In più rientrerà Epifano dopo l’assenza dell’ultimo periodo”.

Come ha valutato le due vittorie con Padule?
“Bene, abbiamo avuto un buon approccio è questo è fondamentale. Lo è stato con Padule e lo sarà anche da adesso in poi. Siamo stati sempre in controllo, anche nella prima parte della seconda partita, quando non stavamo battendo tanto. La classifica di Padule, obiettivamente, non è bella, ma nelle ultime settimane hanno fatto vedere decisi miglioramenti e si sono giocati sempre le partite fino alla fine, bene in difesa e con i lanciatori in crescita. Noi siamo stati bravi a non prenderli sottogamba”.

In questo weekend affronterete Padova…
“Buona squadra. Sicuramente non quella degli anni passati, ma comunque una formazione con dei valori. Perdomo (300 di media battuta, ndr), Pacini (326) e Berini (393), ad esempio, stanno rendendo molto e noi dovremo stare attenti. Vincere aiuta a vincere, vogliamo proseguire nel trend positivo”.

Quanto è importante mettere fieno in cascina in questa fase della stagione?
“Molto, ma più di tutto è importante mantenere l’attitudine e l’atteggiamento giusto. Vincere o perdere sono altre cose, la questione fondamentale è affrontare tutte le partite con la mentalità corretta”.

Come ha visto Ascanio?
“Il pitcher che cercavo e che a me piace avere nel bullpen, uno di quelli capaci di trasmettere fiducia, questione niente affatto secondaria”.

La rotazione dei partenti rimarrà la stessa?
“In garauno ci sarà Quevedo, mentre nella seconda partita stiamo valutando se far partire Oberto dall’inizio”.

Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna