martedì 22 gennaio 2019
di Lucia Renati   
lettura: 1 minuto
mar 2 mag 2017 17:43 ~ ultimo agg. 17:44
Print Friendly, PDF & Email
1 minuto
Print Friendly, PDF & Email

Anche due minorenni (17 anni) sono finiti nella rete dei controlli dei carabinieri di Riccione durante il ponte del primo maggio. Il primo, un 17enne della provincia di Ragusa, dovrà rispondere di ricettazione davanti al Tribunale dei Minori: controllato nei pressi della stazione ferroviaria di Cattolica è stato trovato con due telefoni cellulari risultati rubati.
L’altro, bolognese, è stato fermato per un controllo nei pressi di un noto locale nel centro di Misano. Nelle tasche aveva 22 grammi di hashish e 1,1 di marijuana. Dovrà rispondere anche di falsa attestazione sulla propria identità in quanto ha fornito ai carabinieri false generalità.

L’unico in manette è un 43enne albanese, residente a San Giovanni in Marignano che, nonostante fosse sottoposto agli arresti domiciliari era uscito dalla propria abitazione. È stato fermato da una pattuglia della Tenenza di Cattolica.

Denunciato a piede libero un 19enne pregiudicato, di origine romena, residente a Sassofeltrio (PU), già noto alle forze dell’ordine, per detenzione di stupefacenti ai fini di spaccio e porto abusivo di armi. Il ragazzo è stato fermato da una pattuglia della Stazione di Coriano: aveva 30 grammi di marijuana, e il materiale per confezionare le dosi, 255 euro ritenuti provento di spaccio e un coltello a serramanico nascosto nell’abitacolo dell’auto, una Fiat Punto.
A due automobilisti, ubriachi al volante, è stata ritirata la patente. Altri due ragazzi, invece, sono stati segnalati come assuntori di stupefacenti.

Altre notizie
di Redazione
di Redazione
Notizie correlate
di Redazione
VIDEO
di Redazione
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna