Under 20 d’Eccellenza. Consultinvest VL Pesaro-Basket Rimini Crabs 81-70

crabs

CONSULTINVEST VL PESARO-BASKET RIMINI CRABS 81-70 (17-19; 41-34; 65-48)

VL: Crescenzi 22, Clementi, Cavoli n.e., Benedetti 5, Bocconcelli 11, Cassese 12, Volpe 7, Terenzi n.e., Serpilli 23, Sinibaldi n.e., Moretti 1, Iannelli. All.: Luminati, Mancini, Nicolini.

Crabs: Galassi 3, Meluzzi 22, Janev n.e., Bologna, Toniato 2, Altavilla 4, Signorini 12, Moffa 6, Maiello 8, Popov, Tiberti 4, Chavdarov 9. All.: Firic, Maghelli, Brugè.

Statistiche complete su www.fibalivestats.com

(ev) Epilogo amaro per gli Under 20 d’Eccellenza alle finali nazionali di Roseto, che dopo aver battuto Pesaro tre volte su tre in stagione regolare vengono sconfitti nella quarta e più importante occasione.
Primo quarto equilibrato, Meluzzi e Chavdarov menano le danze e portano Rimini sul +4 (10-14), Pesaro rientra con Bocconcelli ma è una tripla di Moffa a mandare i Crabs al primo mini-riposo sul è +2 (17-19).

Avvio di secondo quarto avido di canestri, i Crabs ne approfittano e con Meluzzi volano sul +6 (17-23 e 20-26). I Crabs sbagliano tantissimo e Serpilli da 3 firma il vantaggio (29-28). Ora è Pesaro a mantenere un piccolo vantaggio, grazie anche ad una buona percentuale nel tiro da 3 punti. Rimini con Maiello (8 punti, 4/5 da 2) e Meluzzi resta a contatto (38-34) ma una tripla di Cassese manda le squadre al riposo sul 41-34.

Avvio di terzo quarto da incubo per i ragazzi di Firic: Crescenzi è scatenato, due triple ed un canestro da 2 per l’8-0 che manda Pesaro in orbita (49-34). Per Crescenzi il canestro è una vasca da bagno, arriva un’altra tripla ed il divario comincia a farsi pesante (52-37). Lo stesso Crescenzi si infortuna ed è costretto ad uscire, ma i Crabs non ne approfittano ed ogni loro errore è sistematicamente puniti da Pesaro: Serpilli con 5 punti personali marchia il +16 (55-39 e 57-41). Moffa (6 punti, 2/2 da 3) da 3 smuove il punteggio ma Rimini è nervosa, sente la partita scivolare via e Pesaro con 5 punti di Volpe e l’ennesima tripla, questa volta a firma di Benedetti, tocca il massimo vantaggio sul +19 (65-46 a 2′ dalla fine). Altavilla (4 punti, 3 assist) firma il definitivo 65-48 di fine quarto.

A Rimini serve l’impresa: nell’ultimo quarto l’attacco di Pesaro è finalmente imbrigliato, ma la palla proprio non ne vuol sapere di entrare. Passano quasi 3′ senza che nessuno segni, e questo ovviamente fa il gioco di Pesaro. A metà quarto Pesaro ha segnato solo 3 punti, ma i Crabs non riescono ad avvicinarsi oltre il -13 (68-55). Con una tripla di Signorini (12 punti, 5 rimbalzi) ed un canestro in penetrazione di Meluzzi (22 punti, 6 assist) Rimini torna sotto la doppia cifra di svantaggio (71-62), ma mancano ormai solo 2′. Ora è Pesaro che sembra bloccata dalla tensione, Chavdarov (9 punti, 5 rimbalzi) accorcia ulteriormente (72-66) con 90″ da giocare. La palla pesa, i Crabs hanno la possibilità di rientrare ad un possesso di distanza ma Bocconcelli, con 1:17 da giocare, scaglia la tripla che abbatte definitivamente i sogni dei granchietti (Pesaro chiuderà con un ottimo 12/28 da 3). I falli sistematici portano poi al definitivo 81-70.

Ovvia delusione a fine partita per un traguardo che era veramente a portata di mano. Ma si sa, le partite ad eliminazione diretta fanno sempre storia a sé.

Icaro Sport

Contatta la Redazione di Newsrimini tramite redazione@newsrimini.it o su Twitter @newsrimini

© Riproduzione riservata

Rimani aggiornato!

Iscriviti alla newsletter giornaliera

Sottoscrivi i nostri Feed

Dati Societari | Privacy | Redazione | Pubblicità | Cookies Policy

© Newsrimini.it 2014. Tutti i diritti sono riservati. Newsrimini.it è una testata registrata Reg. presso il tribunale di Rimini n.7/2003 del 07/05/2003,
P.IVA 01310450406
“newsrimini.it” è un marchio depositato con n° RN2013C000454