giovedì 17 gennaio 2019
di Redazione   
lettura: 1 minuto
lun 10 apr 2017 13:33
Print Friendly, PDF & Email
1 minuto
Print Friendly, PDF & Email

Si è svolto sabato il primo Congresso Provinciale di Rimini della neonata Sinistra Italiana, che ha visto l’elezione dei nuovi organismi provinciali. All’unanimità è stato scelto Fortunato Stramandinoli per la carica di coordinatore provinciale e Luigino Garattoni per quella di tesoriere.

Per le prossime amministrative Sinistra Italiana contribuirà là dove possibile a creare liste di sinistra autonome da altri schieramenti. Un progetto più concreto si sta delineando a Coriano “dove – dicono – stiamo collaborando a costruire una lista della sinistra unita che corra con le proprie gambe.

Alcuni punti di forza emersi dal Congresso:

E’ stato un Congresso partecipato, propositivo e ricco di spunti, che si è confrontato analizzando il contesto europeo e nazionale e che ha votato all’unanimità il documento politico presentato. Una sinistra che si impegni a ricostruire una soggettività plurale, impegnandosi e spendendo le proprie forze affinché si torni davvero a parlare con e per le persone”.

È ora di parlare dello sfruttamento lavorativo proprio da qui, dal nostro territorio, che con la sua forte vocazione turistica e la normalità del “forfait” ha fatto trovare terreno fertile alle politiche del jobs act, trasformando tutti in voucheristi o giovani da “garantire”; dobbiamo parlare da qui dell’emergenza abitativa; del “sistema” mafioso che è vivo e che si infiltra in vari settori, corrompendo e inquinando; dobbiamo parlare del business dell’accoglienza, di tutto ciò che vorremmo cambiare, in piena libertà.

Notizie correlate
di Andrea Polazzi
di Redazione
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna