martedì 17 settembre 2019
menu
In foto: l'ingresso di quel che resta di Palazzo Lettimi
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: 1 minuto
sab 8 apr 2017 17:03 ~ ultimo agg. 17:06
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 1 minuto
Print Friendly, PDF & Email

Alle critiche contro il progetto dell’Amministrazione Comunale di Rimini di realizzare uno studentato universitario nella struttura del palazzo Lettimi a Rimini si aggiunge anche quella di Marzio Pecci, capogruppo della Lega Nord.

“Palazzo Lettimi, una delle più importanti testimonianze del Rinascimento e con vestigia romane, già simbolo dell’indifferenza dell’amministrazione comunale per il patrimonio archeologico, riceve ora il colpo di grazia di Gnassi. Il Sindaco e la sua maggioranza, con sprezzo e in dispregio anche della condizione apposta a suo tempo alla donazione da parte di Giovanni Lettimi, che come noto, prescrive la destinazione del palazzo a liceo musicale, ha deciso di cedere il bene in uso per farne fare uno studentato e quindi un dormitorio. Restiamo ogni volta sconcertati dall’arroganza e dal disinteresse con cui questa amministrazione liquida il tesoro culturale riservato dalla storia ai Riminesi. Predicare la rinascita del turismo culturale e nel contempo razzolare per disperderlo è ormai diventato il segno della giunta Gnassi, come insegna la vicenda del Ceis”.

Pecci si appella ai consiglieri della stessa maggioranza perché si oppongano al progetto.

Notizie correlate
di Simona Mulazzani   
di Simona Mulazzani   
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna