martedì 22 ottobre 2019
menu
Cronaca Rimini

Processo per stalking. Gessica e Edson insieme in aula

In foto: Un'udienza con la Notaro e Tavares (Adriapress)
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti Visualizzazioni 1.847 visite
gio 27 apr 2017 10:59 ~ ultimo agg. 28 apr 13:24
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min Visualizzazioni 1.847
Print Friendly, PDF & Email

Prima udienza questa mattina in Tribunale a Rimini del processo per stalking a carico di Edson Tavares, ex fidanzato di Gessica Notaro la 27enne riminese aggredita con l’acido dall’uomo. Tutti e due erano in aula, incontrandosi per la prima volta dopo l’aggressione in via Bidente. Si sono seduti alle due estremità dei banchi ma i loro sguardi si sono comunque incrociati.

All’inizio del processo questa mattina, Gessica si è tolta le bende mostrando le ferite. Dopo poco pero si è sentita male è stata accompagnata fuori dall’aula e poi a casa. Eddy – riferisce l’Ansa -è rimasto freddo, impassibile, sguardo basso e spalle curve anche quando il giudice si è ritirato per decidere sulle richieste delle parti e ammissione dei testi. Gessica era accompagnata dal suo legale Alberto Alessi. La seduta, a porte a perte ma alla quale i fotografi sono stati ammessi solo per pochi minuti prima dell’inizio, ha visto lo svolgimento delle schermaglie procedurali da prassi e l’ascolto di alcune testimonianze.

Gessica Notaro la settimana scorsa aveva già mostrato il volto segnato dalla vicenda durante una puntata del programma condotto da Maurizio Costanzo. In merito all’aggressione con l’acido, per la quale è in carcere, Tavares sarà imputato in un altro procedimento.

L’udienza è durata sette ore. Ammessi oltre 30 testimoni, tra cui l’agente dei vip Lele Mora. Sul banco dei testimoni oggi si sono alternati gli agenti della Questura di Rimini che avevano raccolto la prima denuncia di stalking da parte della Notaro e che hanno seguito le indagini, l’attuale fidanzato di Gessica che ha ripercorso gli avvenimenti dell’estate 2016 raccontando che Tavares si appostava davanti al Delfinario di Rimini, dove lavorava come addestratrice. Alle domande della difesa di Tavares, che ha chiesto alla mamma di gessica se la figlia continuava a vedersi e sentirsi con lui dopo la denuncia per stalking la mamma di Gessica ha risposto ‘non ricordo’.
Il 17 maggio sul banco dei testimoni salirà Gessica.

[kaltura-widget uiconfid=”30012024″ entryid=”0_6faqp8vu” width=”400″ height=”145″ /]

Notizie correlate
di Redazione   
di Maurizio Ceccarini   
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna