giovedì 24 gennaio 2019
In foto: La squadra a Bolzano con il tecnico Alicia Carretero
di Icaro Sport   
lettura: 1 minuto
lun 10 apr 2017 10:11 ~ ultimo agg. 10:13
Print Friendly, PDF & Email
1 minuto
Print Friendly, PDF & Email

Le ragazze della sezione Tuffi della Polisportiva Riccione sono state impegnate a Bolzano nella Dolomiten Cup, trofeo open giovanile organizzato dal tecnico federale Giorgio Cagnotto nella piscina Karl Dibiasi. Due giorni di gara intensi che sono servite alle atlete per provare alcuni nuovi tuffi e prepararsi al meglio per le prove nazionali in programma a maggio.

Alice Serafini (C1) conquista l’oro nel trampolino da un metro sbaragliando la concorrenza con un ottimo punteggio di 282,30 (261,00 per la seconda classificata). Oro anche nel trampolino da 3 metri (278,65), mentre dalla piattaforma arriva un bel bronzo (203,60 punti).

Nella categoria C1 per la Polisportiva Riccione era in gara anche Giulia Marchionna, che nel trampolino da un metro si è messa al collo il bronzo ex aequo (237,20 punti), poi si è piazzata al quarto posto nel trampolino da 3 metri (227,45) e al quinto nella piattaforma (184,85 punti).

Ilaria Cambria, nella categoria C2, conquista un sesto posto nel trampolino da 3 metri, nona nel trampolino da 1 metro e settima nella piattaforma.

“È stata una gara di controllo e di verifica dei progressi fatti in allenamento, in vista delle prove federali di maggio – ha spiegato l’allenatrice Alicia Carretero, che è salita a Bolzano con le atlete –. Molto bene Alice Serafini che ha conquistato due ori e un bronzo con buoni punteggi. Sono soddisfatta anche delle prove di Ilaria Cambira, che è in crescita anche se i risultati ancora non combaciano con le enormi potenzialità dell’atleta. Con lei stiamo costruendo una buona base per il futuro. Sono contenta anche per Giulia, che ha fatto una gran bella figura soprattutto dal trampolino da un metro gareggiando secondo le sue possibilità. Tutte positive anche le prove dalla piattaforma, che come sappiamo a Riccione abbiamo solamente nella piscina scoperta estiva, ma le ragazze non sono apparse affatto arrugginite nonostante siano mesi che non la proviamo”.