giovedì 23 maggio 2019
di Redazione   
lettura: 1 minuto
sab 29 apr 2017 10:40
Print Friendly, PDF & Email
1 minuto
Print Friendly, PDF & Email

Le dimissioni di Stefano Caldari da presidente e amministratore della New Palariccione “finalmente mettono in equilibrio una situazione che lo metteva in condizione di evidente vantaggio nella competizione elettorale.” Questo il commento del candidato consigliere del Movimento 5 Stelle Luca Bosco che mette anche in evidenza che la legge “stabilisce l’ineleggibilità per casi come questi visto che se preesistenti tali condizioni che incidono sull’elettorato passivo possono essere rimosse solo prima della presentazione della candidatura”.
Da Bosco arrivano i complimenti a Caldari “poiché ha dimostrato di non essere interessato alla cosiddetta poltrona ma se eletto potrà esprimere tutto il proprio valore come Consigliere Comunale poiché, come sicuramente saprà, non potrà ricoprire ruolo simile stante le disposizioni legislative vigenti in materia di inconferibilità e incompatibilità di incarichi presso le pubbliche amministrazioni e presso gli enti privati in controllo pubblico.

Notizie correlate
di Andrea Polazzi   
VIDEO
di Redazione   
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna