mercoledì 23 gennaio 2019
di Redazione   
lettura: 1 minuto 1.055 visite
sab 29 apr 2017 19:35 ~ ultimo agg. 30 apr 11:42
Print Friendly, PDF & Email
1 minuto 1.055
Print Friendly, PDF & Email

Nuovi guai per Pippo l’usuraio. L’uomo, 58enne catanese, era già finito in carcere nel dicembre scorso dopo essere stato arrestato in flagranza a Rimini subito dopo aver preso 500 euro in contanti da una delle sue vittime che lo aveva denunciato ai carabinieri (vedi notizia). Nell’occasione i militari erano venuti in possesso dell’agendina dell’uomo dalla quale sono riusciti a risalire ad altre sei vittime: operai, disoccupati e anche una badante che a fronte di piccoli prestiti (al massimo 500/600 euro ma in un caso appena 70 euro per la spesa) si trovavano costretti a pagare interessi che arrivavano in alcuni casi a superare il 600%. Un’attività illecita, alimentata sembra dal passaparola, che consentiva al 58enne di mantenersi senza intaccare la sua pensione di invalidità.
Per l’uomo, viste i problemi di salute, il Gip ha disposto gli arresti domiciliari. Oltre che di usura, dovrà rispondere anche di estorsione ed esercizio abusivo dell’attività finanziaria.

Altre notizie
di Redazione
di Redazione
Notizie correlate
di Redazione
VIDEO
di Redazione
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna