21 novembre 2018

Hai visto il nuovo menu? Qui trovi i temi forti e le località!

Bimbo di due mesi percosso perché piangeva. Genitori a processo

CronacaRimini

26 aprile 2017, 09:47

in foto: repertorio

Una coppia di genitori alla sbarra il 23 Maggio prossimo per maltrattamenti e lesioni personali aggravate nei confronti del figlio di appena due mesi. I fatti risalgono al 2014 quando il padre del bimbo, un 24 enne riminese, si era si era presentato in ospedale sostenendo che il figlio non stava bene.  I medici hanno capito che si trattava di una sindrome particolare dovuta ad abusi e maltrattamenti, con una grave emorragia retinica e traumi all’encefalo. Il bimbo non smetteva di piangere e il padre lo avrebbe preso dalla carrozzina e scosso violentemente

I medici hanno capito che poteva trattarsi di sindrome da scuotimento. Oggi tale sindrome è vista come una forma di abuso sui minori, in grado di provocare danni cerebrali permanenti o la morte. La madre, una 30enne, aveva sminuito la vicenda e durante la degenza del figlioletto sembrava non interessata ad accudirlo. Il bimbo era stato affidato alle cure di una comunità.

Sindrome del bambino scosso, cos’è:

La Sindrome del bambino scosso, Shaken Baby Syndrome, conosciuto anche come trauma contusivo della testa, sindrome dell’impatto, trauma e sindrome del colpo di frusta – è una lesione cerebrale grave, conseguente allo scuotimento inflitto con forza a un neonato o a un bambino, che porta alla distruzione delle cellule del cervello, impedisce l’efficace ossigenazione del malcapitato.

I bambini sono soggetti a questa possibilità di trauma fino a 5 anni, l’età media varia tra i 3 e gli 8 mesi e il più alto tasso di casi si verifica nei bambini di appena 6-8 settimane, quando tendono a piangere di più e a far scattare i nervi ai genitori. Il trauma può essere causato da colpi inferti direttamente alla testa, lasciandolo cadere o lanciandolo o scuotendolo vigorosamente, o banalmente perché non smette di piangere e, a causa della frustrazione o rabbia di chi lo sta accudendo, il piccolo è scosso, strattonato, in malo modo.

Lucia Renati

Contatta la Redazione di Newsrimini tramite redazione@newsrimini.it o su Twitter @newsrimini

© Riproduzione riservata

Rimani aggiornato!

Iscriviti alla newsletter giornaliera

Sottoscrivi i nostri Feed

Dati Societari | Privacy | Redazione | Pubblicità | Cookies Policy

© Newsrimini.it 2014. Tutti i diritti sono riservati. Newsrimini.it è una testata registrata Reg. presso il tribunale di Rimini n.7/2003 del 07/05/2003,
P.IVA 01310450406
“newsrimini.it” è un marchio depositato con n° RN2013C000454