giovedì 24 gennaio 2019
In foto: Titans in festa a Ferrara
di Icaro Sport   
lettura: 2 minuti
dom 2 apr 2017 08:56
Print Friendly, PDF & Email
2 min
Print Friendly, PDF & Email

Ferrara-Asset Banca 74-79 (26-26; 35-46; 57-58)

IL TABELLINO
Ferrara: Paccagnella ne, Ranzolin 10, Pederzini 7, De Ruvo 2, Nanni 5, Parmeggiani 16, Ghedini 5, Brandani 8, Ballardini, Verde 4, Chiusolo 17. All.re Cavicchioli, Vice Paggetti.

Asset Banca RSM: Frigoli 6, Gamberini 12, Macina 2, Rinaldi 20, Bianchi 19, Borello ne, Amadori 10, Zannoni 10, Balestri. All.re Foschi, Vice Evangelisti.

CRONACA E COMMENTO
Insieme alla doppia vittoria con Salus ed a quella casalinga con Fiorenzuola, l’impresa di sabato sera a Ferrara entra di diritto tra gli highlights stagionali di Franco Foschi e dei suoi Titans.

Priva di Polverelli, l’Asset Banca trova il meglio da tutti gli effettivi, dai 39 combinati tra Rinaldi e Bianchi (6 triple complessive, il 57% da due ed il 40% da tre per i due bomber), ai 7 assist di Frigoli, alle giocate importanti di Gamberini, Zannoni ed Amadori tutti in doppia cifra, soprattutto quelle di quest’ultimo nel quarto decisivo.

Vantaggi minimi (quattro per entrambi i quintetti) in un primo quarto chiuso in equilibrio a 26, con Parmeggiani e Rinaldi già a 11, mentre il secondo parziale è di marca Titans con Amadori, Macina e Balestri ad impattare ottimamente dalla panchina.

Massimo vantaggio della gara ad inizio terzo quarto (48-35 Asset), prima del veemente rientro di Ferrara, che con tanta lunetta rientra sul -1 in più occasioni, compreso il finale del parziale. Al 34′ la gara sembra segnata, l’inerzia porta Ferrara a comandare 69-60.

È la fase decisiva, perché il 14-1 dei Titans che ribalta tutto è degno del famoso 15-0 degli ultimi 3′ contro Fiorenzuola, ne realizza sette Bianchi e Amadori mette la fondamentale tripla del 72-69 sulla parità a 69. Ancora pari a 74 a -1’00” con Chiusolo, arriva la seconda tripla decisiva di Amadori a -49″ (77-74), Ghedini sbaglia la bomba del possibile pareggio e Frigoli la chiude dalla lunetta.

Una super Asset Banca riscatta l’opaca trasferta di Fiorenzuola, difende per ora il sesto posto e riapre il discorso per il quinto, visto che ora segue Ferrara di quattro lunghezze con una partita in meno, vincendo sabato al Multieventi contro Modena potrebbe portarsi a -2 (Ferrara osserverà il turno di riposo) per poi giocarsi tutto nel probabile scontro diretto della fase a orologio.

Notizie correlate
di Redazione
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna