martedì 22 ottobre 2019
menu
Cronaca Rimini

Barca contro scogli, recuperati altri tre corpi

In foto: © Manuel Migliorini / Adriapress.
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti Visualizzazioni 5.023 visite
mer 19 apr 2017 08:52 ~ ultimo agg. 20 apr 11:02
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min Visualizzazioni 5.023
Print Friendly, PDF & Email

Purtroppo diventa ufficiale quello che si temeva: salgono a quattro le vittime del naufragio di Rimini. Sono stati ritrovati questa mattina i corpi dei tre dispersi, due uomini e una donna, nell’incidente in mare accaduto ieri pomeriggio nel braccio di scogli all’ingresso del porto. Due erano incastrati nella scogliera, mentre uno era stato trascinato dalla corrente all’altezza dello stabilimento balneare 44.
A bordo cinque uomini e una donna, tutti del veronese. A perdere la vita Alessia Fabbri, 38 anni, il proprietario dell’imbarcazione e padre di Alessia, il cardiologo 65enne veronese Alessandro Fabbri, ed Enrico Martinelli, 69enne con esperienza come skipper. Il primo corpo recuperato ieri pomeriggio, spinto dalla corrente a riva, era quello di Ernesto Salin, ingegnere 64enne. Le due persone sopravvissute sono Luca Nicolis, 39 anni, fidanzato di Alessia, e Carlo Calvelli, 69 anni. Nicolis è in osservazione in pronto soccorso, mentre le condizioni di Calvelli destano più preoccupazione ed è attualmente ricoverato nel reparto di rianimazione. Le condizioni meteo marine hanno reso difficoltosi i tentativi di recupero da parte di Capitaneria e sommozzatori dei Vigili del Fuoco aiutati anche dall’elicottero, sempre dei vigili del fuoco. Nonostante le avverse condizioni, le ricerche sono proseguite per tutta la notte.

La “DiPiù”, un Bavaria 50, è salpato da Marina di Ravenna in tarda mattinata. Poi le condizioni meteo avevano cominciato a peggiorare sensibilmente. L’equipaggio aveva chiesto via radio di poter attraccare e gli era stata concessa l’autorizzazione ma le onde hanno rovesciato l’imbarcazione.

Questa mattina la CBR è stata chiamata dalla Capitaneria di Porto per mettere a disposizione un martello demolitore per i corpi incastrati nella scogliera; per estrarre il corpo di uno dei deceduti che si è reso necessario la parziale demolizione di uno scoglio. Le operazioni alle 12.30 risultano ancora in corso.

. I soccorsi

[kaltura-widget uiconfid=”30012024″ entryid=”0_0vic20iq” width=”400″ height=”145″ /]

. A Tempo Reale (radio icaro / icaro tv) l’intervista al fotografo Manuel Migliorini, tra i primi a prestare soccorso

 

Altre notizie
trasportato d'urgenza all'infermi

Fiamme in camera da letto, 60enne intossicato

di Lamberto Abbati
Notizie correlate
di Redazione   
di Simona Mulazzani   
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna