Athletic Falco. Le voci dallo spogliatoio dopo la vittoria del campionato

Il selfie promozione dell'Athletic Falco

in foto: Il selfie promozione dell'Athletic Falco (foto Miele)

Una vittoria che ha visto tutti i giocatori protagonisti, in quanto membri di un gruppo granitico in grado ci compiere un’impresa storica ed inaspettata: vincere il campionato di Seconda Categoria, ottenendo così un’incredibile promozione.

Le parole degli atleti arancioneri, a distanza di qualche giorno dal successo sul Perticara che ha fatto volare i Falchi in Prima Categoria, trasudano ancora emozione.

“Sono stati due anni fantastici per me – commenta il 21enne Fabio Ceccolini. Non avrei mai immaginato di trovare un gruppo così unito e forte nel mio primo anno trascorso qui. Soprattutto è stato bello ripartire da quel gruppo rinforzandolo ulteriormente, raggiungendo un obiettivo così importante in poco tempo. Devo molto a tutti i miei compagni, che mi hanno insegnato tanto in queste due stagioni”.

Elogio del gruppo anche da parte di un giocatore maturo come Mattia Briganti: “A 31 anni qualche campionato l’ho giocato e fortunatamente qualcuno di questi sono riuscito anche a vincerlo – afferma l’attaccante di origini laziali –. Ad ogni modo sono sicuro di un aspetto: il successo che ricorderò sempre con maggior entusiasmo e nostalgia sarà quello con l’Athletic. Un impatto impressionante già dalle prime amichevoli d’agosto, grazie uno staff tecnico e societario nettamente di categoria superiore. Ma la differenza l’ha fatta il gruppo di atleti fortissimi in tutti i reparti, ma talmente umili da risultare che l’unione tra i senatori ed i nuovi arrivati avvenisse in pochissimo tempo diventando un tutt’uno, una grande famiglia! E quando fai parte di una grande famiglia guidata da grandi uomini come il Presidente Cameli, il Mister Nicolini e Santi, Lele, Il Prof Renzi, puoi solo vincere”.

Il più esperto della squadra, forte dei suoi 36 anni, è Matteo Guiducci, che quest’anno ha disputato un campionato strepitoso: “Abbiamo iniziato la stagione con uno staff tecnico nuovo e tanti nuovi giocatori, con l’ambizione di centrare i playoff in un girone molto difficile – spiega il difensore arancionero –. È normale siano serviti mesi per trovare l’equilibrio di squadra, ma dopo le vittorie di fine anno con Perticara e Villamarina abbiamo forse creduto ancora di più nelle nostre possibilità ed in quello che per noi è sempre stato definito un sogno: domenica è stato bellissimo realizzarlo, tra l’altro in uno stadio spettacolare con una emozionante cornice di pubblico, affrontando la formazione che per mesi è stata in testa alla classifica con noi. Ovviamente uno dei segreti per ottenere tutto questo è il gruppo, perché ci siamo sempre allenati minimo in venti. Il merito è stato di chi ha giocato meno, ma non hai mai saltato gli allenamenti e mai ha fatto polemiche. Questo fattore ha permesso a tutti di lavorare al meglio!”

Esaltazione dello spogliatoio anche da parte di Andrea Molari: “Sono ormai due decenni che gioco a questo fantastico sport e vincere il mio primo campionato è qualcosa di veramente splendido ed emozionante! – Esclama il 28enne bomber riminese –. Forse ancora non me ne rendo conto ma è la realtà. Quest’anno, anche senza considerare la vittoria del torneo, ho percepito veramente cosa significhi essere famiglia all’interno di un ambito sportivo, da parte di compagni di squadra, dirigenza, tifosi: uno spettacolo che non è per tutti, e sono fiero di farne parte!”

Tra gli ultimi arrivati, nella sessione invernale del mercato, Elia Favarelli: “La mia storia nel Falco è comincia a metà stagione e, nonostante questo, mi sono sentito subito a casa – racconta il portiere ex Sant’Ermete –. Ho sempre giocato a calcio ma non mi era mai capitato di partecipare ad un progetto così ambizioso, centrando poi l’obiettivo. Penso che la forza dell’Athletic risieda nel gruppo, uno dei migliori a cui abbia mai preso parte: il sostegno e la fiducia che mister e compagni hanno riposto in me è stata la spinta per fare meglio ad ogni allenamento ed ogni domenica. Mi sento quindi in dovere di ringraziare ognuno di loro”.

In questa stagione prima esperienza in arancionero anche Luca Manfroni: “Sono arrivato all’Athletic per scherzo, ma non sono riuscito a resistere alla forza travolgente che sprigiona questo gruppo: dalla professionalità dei dirigenti alla mentalità sempre vincente della squadra – spiega il difensore classe ’85 –. Nelle occasioni in cui ero assente a qualche allenamento mi sentivo un vuoto. Un pensiero che mi viene dal cuore? Vi voglio bene ragazzi. Grazie per avermi fatto sentire vostro fratello”.

Esordio coi Falchi anche per Daniele Manfroni, fratello di Luca, approdato in orange-black a gennaio: “Ho deciso di intraprendere questa nuova avventura sapendo di conoscere la maggior parte dei ragazzi – spiega il 23enne centravanti cresciuto nel vivaio del Santarcangelo –. Già dal primo allenamento sono riuscito a comprendere la serietà, l’impegno e la dedizione che questo gruppo mostrava. I primi allenamenti, per quanto mi riguarda, sono stati durissimi da affrontare: non ero più abituato ad una simile disciplina ed al rispetto di così tante regole. Energia, impegno, passione e, perché no, orgoglio per il proprio senso di appartenenza, credo abbiano rappresentato il motore che ci ha permesso di arrivare dove siamo arrivati. Siamo cresciuti molto, sia mentalmente che in termini di qualità. Non vedo l’ora che giunga l’anno prossimo per confrontarci con le nuove squadre di Prima, mettendo nuovamente in campo impegno e dedizione per la nuova avventura che ci aspetta!”

I festeggiamenti dell’Athletic:

L’intervista al presidente dell’Athletic, Fabio Cameli, a cura di Silvia Pedini:

L’intervista al tecnico dell’Athletic, Davide Nicolini, a cura di Silvia Pedini:

L’intervista al capitano dell’Athletic, Luca Scattolari, a cura di Silvia Pedini:

Le interviste ai giocatori a cura di Silvia Pedini:

Icaro Sport

Contatta la Redazione di Newsrimini tramite redazione@newsrimini.it o su Twitter @newsrimini

© Riproduzione riservata

Rimani aggiornato!

Iscriviti alla newsletter giornaliera

Sottoscrivi i nostri Feed

Dati Societari | Privacy | Redazione | Pubblicità | Cookies Policy

© Newsrimini.it 2014. Tutti i diritti sono riservati. Newsrimini.it è una testata registrata Reg. presso il tribunale di Rimini n.7/2003 del 07/05/2003,
P.IVA 01310450406
“newsrimini.it” è un marchio depositato con n° RN2013C000454