mercoledì 21 agosto 2019
menu
In foto: l'arboreto Cicchetti
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti Visualizzazioni 1.268 visite
ven 21 apr 2017 12:11 ~ ultimo agg. 13:30
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min Visualizzazioni 1.268
Print Friendly, PDF & Email

Una scuola di Giardinaggio ed Orticultura abbinata in modo sinergico ai lavoratori di arti e mestieri diverranno il cuore pulsante e operativo della conversione dell’ area ex Arboreto Cicchetti per dare vita ad un centro di ricerca e documentazione sull’arte del giardinaggio nonché luogo del sapere e della sana contaminazione del fare e creare. E’ il progetto di Renata Tosi sull’area che si trova a ridosso tra viale Ceccarini e viale Massaua. Da una parte dare impulso e godere di questo storico angolo di verde, mettendo a disposizione della Comunità gli strumenti e il luogo per dedicarsi alla cura e all’insegnamento del verde, dando la possibilità nel contempo ad artigiani e artisti, di utilizzare uno spazio di educazione e cultura all’arte del bello. Grazie alla presenza di laboratori d’artigianato artistico e manuale, l’arboreto sarà luogo d’eccellenza per trasferire saperi e l’arte della manualità, una buona occasione per comunicare anche ai giovani, conoscenze e insegnamenti legati al settore dell’artigianato. Dall’altra parte andremo a riconvertire, nel rispetto scrupoloso dell’ambiente, un’area che verrà strettamente collegata, attraverso una nuova pista ciclabile, al Porto e alla zona Paese nell’ambito di una virtuosa connessione tra varie parti della città. L’arboreto infatti verrà attraversato da una pista ciclabile di congiunzione tra l’area ex fornace, il porto e viale Ceccarini sopra la ferrovia fino a raggiungere il centro storico cittadino.

Per Renata Tosi “Promuovere la mobilità lenta con nuove piste ciclabili in una logica di sviluppo sempre con grande rispetto per l’ambiente e il verde sarà una delle mie priorità. Così come il rispetto delle tradizioni, del nostro paesaggio e del rapporto costi-benefici saranno imprenscidibili dalla nostra azione amministrativa. L’arboreto Cicchetti godrà di un orto botanico, di un vivaio, oltre a diventare un centro didattico permanente per la cura del verde aperto a tutti i cittadini. Un’area verde da godere e vivere con i piedi, con la mente e con le mani”.

Altre notizie
di Maurizio Ceccarini
Terzo anno in maglia a scacchi

Andrea Montanari resta in biancorosso

di Redazione
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna