mercoledì 23 gennaio 2019
di Simona Mulazzani   
lettura: 1 minuto
mer 5 apr 2017 12:55
Print Friendly, PDF & Email
1 minuto
Print Friendly, PDF & Email

Saluto la Comunità Papa Giovanni XXIII e, mentre esorto a continuare l’opera in favore di ragazze sottratte alla prostituzione, invito i romani a partecipare alla Via Crucis per le donne crocifisse che avrà luogo venerdì 7 aprile alla Garbatella“. Così Papa Francesco questa mattina all’udienza generale in piazza San Pietro ha ricordato la comunità fondata da don Oreste Benzi.

La Via Crucis per le donne crocifisse, giunta alla 3° edizione, è un evento, organizzato dalla , nato per sensibilizzare l’opinione pubblica riguardo al dramma delle donne vittima di tratta, rese schiave per il racket della prostituzione.

Siamo grati al Santo Padre per le sue parole di incoraggiamento e l’invito a partecipare alla Via Crucis per le donne crocifisse — commenta Giovanni Paolo Ramonda, Presidente della Comunità Papa Giovanni XXIII —. La Sua attenzione per questa piaga sociale ci incoraggia a proseguire con maggiore impegno la liberazione delle ragazze”.

Il fenomeno della prostituzione di strada negli ultimi due anni è quadruplicato – spiega don Aldo Buonaiuto, ideatore e coordinatore dell’evento, anche a causa dei numerosi sbarchi — continua don Buonaiuto —. Lo Stato deve mettersi dalla parte di chi vuole liberare le donne schiavizzate e non da parte di chi le assoggetta, sfrutta e guadagna sui loro corpi”.

Notizie correlate
di Maurizio Ceccarini
di Redazione
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna