mercoledì 23 gennaio 2019
di Redazione   
lettura: 2 minuti 1.989 visite
dom 30 apr 2017 10:27 ~ ultimo agg. 09:55
Print Friendly, PDF & Email
2 min 1.989
Print Friendly, PDF & Email

“Una giornata di festa del mondo del lavoro, ma anche di riflessione e di impegno, perché i diritti dei lavoratori e delle lavoratrici sono oggi più che mai questioni di grande attualità”: di questo parleranno i il 1 maggio alla Sala degli Arazzi museo della Città di Rimini dalle ore 10, Graziano Urbinati Segretario Generale CGIL Rimini, Paola Taddei Segretaria CISL Romagna, Giuseppina Morolli Segretaria Generale UIL Rimini nell’incontro pubblico per la Festa del lavoro.
Al termine aperitivo.

“Una festa che Cgil Cisl Uil a Rimini – si legge nell’invito all’iniziativa- intendono rivendicare come un momento per ricordare che cosa sono il lavoro ed i lavoratori. Da tempo, da troppo tempo il dibattito sul lavoro, sui diritti dei lavoratori e’ relegato all’impegno degli attivisti silenziosi o al dramma di chi perde il lavoro. Ma occorre ricordare che il lavoro e’ simbolo di dignità e di libertà, solo attraverso il lavoro si può raccontare la storia di un popolo e delle sue scelte”.

Sempre a Rimini, in piazzale Fellini,  dalle 16 concerto live a cura di Risuona Rimini all’interno di Piacere Spiaggia Rimini. Il programma:

16,30 – Alternative Station
17,15 – Davide Solfrini
17,35 – Miami & the Groovers
18,05 – Daniele Maggioli
18,50 – Enrico Farnedi
19,35 – Riccardo Amadei
20,20 – Andrea Amati
21,05 – Filippo Malatesta
21,50 – Rangzen

A Santarcangelo una festa al campo “Mutonia” promossa da ANPI, Mutoid Wate Company, CGIL e altre realtà del territorio. Diritti, lavoro, antifascismo, saranno i temi della giornata con l’intervento della CGIL. Musica e balli saranno i temi della festa. I cancelli si apriranno alle 14 e dalle 15 gli interventi musicali saranno diversi: Marrano, Sdang!; H!U live & Draw Battle con Napo Vs. Burla Vs. Dark Suicide Vs. Su E Side; Zolle; Karl Marx was a broker; Musica per bambini.
Per i più piccoli Yuri il Bollaio Matto e Pippi L’Arpista con “L’Isola delle Bolle”.
Nell’area tra le sculture postmoderne troveranno spazio i banchetti delle associazioni e i laboratori creativi degli artisti; per l’intero tempo della festa saranno in funzione punti ristoro a cura dell’Associazione Grotta Rossa.

Altre notizie
di Simona Mulazzani
di Redazione
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna